image_pdfimage_print

Abbiamo svolto ieri la verifica prevista  dall’accordo 29 settembre 2020, relativamente alle uscite volontarie.

 

Riassumiamo sinteticamente le adesioni pervenute:

 

 

 

 

Come risulta chiaramente sono pervenute domande in numero significativamente maggiore rispetto alle 5.000 uscite previste nell’accordo. A tale riguardo l’Azienda ha dichiarato la disponibilità ad accogliere tutte le richieste di uscita anche eccedenti tale numero, a condizione che siano validi i requisiti previsti dall’accordo, ipotizzando che  el 2021 possano già uscire 1200 colleghi, in aggiunta ai pensionamenti.

Come FISAC-CGIL, unitamente alle altre OO.SS., abbiamo immediatamente richiesto nuove assunzioni a fronte del maggior numero di cessazioni.

Il protocollo del 29 settembre è fortemente caratterizzato dal rapporto 1:2 fra assunzioni ed uscite: questa previsione non è solo una tutela per i colleghi che restano in servizio, ma ha un valore per il futuro della categoria intera.

La FISAC – CGIL in Intesa Sanpaolo continuerà, unitamente alla Segreteria Nazionale, a rivendicare ulteriori assunzioni nelle Filiali del Gruppo, al Sud e nelle aree più disagiate del Paese.

 

A Margine Dell’incontro l’Azienda Ha Fornito Le Seguenti Notizie:

PERMESSI PAO A fronte della situazione di emergenza in atto, i permessi PAO (Prestazione Attività Ordinaria) in scadenza al 30 novembre verranno prorogati fino al 30 giugno 2021. Analogamente tutti i permessi maturandi potranno essere fruiti entro il 30 giugno 2021.

DISTACCHI IN PRELIOS Verranno a cessare dal 1 gennaio 2021 i distacchi in Prelios di 23 colleghi, con s

Conseguente rientro in Intesa Sanpaolo. Si tratta di 21 colleghi di Firenze, 1 collega di Milano ed 1 collega di Padova.

X