image_pdfimage_print

verifica accordiMartedì 28 gennaio si è svolto l’incontro di verifica dell’applicazione del Protocollo Occupazione e Produttività del 19 ottobre 2012 e degli accordi dell’11 aprile e del 2 luglio 2013.

L’Azienda ha dichiarato che la riduzione dei costi nel 2013 è in linea con gli obiettivi previsti dal Protocollo Occupazione e Produttività (abbattimento ferie residue, contenimento straordinari, fruizione giornate di solidarietà obbligatorie).

Gli obiettivi di riduzione di personale previsti dagli accordi dell’11 aprile e del 2 luglio 2013, pari a 600 risorse, sono stati raggiunti con:

  • n. 453 tra pensionamenti e adesioni al Fondo esuberi, di cui 201 richieste relative all’accordo del 2 luglio;
  • n. 1.270 richieste di nuovi Part Time (656 a tempo determinato e 614 a tempo indeterminato) che si aggiungono alle 130 domande in sospeso al momento dell’accordo (con una stima di riduzione complessiva di circa 170 FTE). Ad oggi risultano accolte 80 delle 130 richieste, mentre le rimanenti, al netto di alcune rinunce, sono in corso di accoglimento o valutazione insieme alle nuove 1.270 domande.

Abbiamo richiesto che siano comunque accolte le domande di giornate di solidarietà difensiva volontaria previste nell’accordo del 2 luglio, nei limiti delle disponibilità residue del Fondo di Solidarietà a copertura dell’assegno ordinario pari al 60% della retribuzione trattenuta.

Al riguardo occorre dare certezza ai colleghi sul numero massimo dei giorni di solidarietà utilizzabili, prima della predisposizione del piano ferie. L’Azienda fornirà risposta nel prossimo incontro di giovedì 30 gennaio.

 CLICK QUI PER ULTERIORI DETTAGLI

X