image_pdfimage_print

isgs10 Dobbiamo in questa fase riflettere sul percorso e le motivazioni che hanno portato l’azienda ad accentrare nei Poli di Back Office il lavoro amministrativo delle filiali e della tendenza a ulteriori accentramenti. Dobbiamo riflettere sulle esternalizzazioni di alcune lavorazioni finora attuate e previste dal CCNL in vigore e sul peso “ambiguo” e “intollerabile” dei picchi di lavoro che partono per Brazov.
Per un sindacato di lavoratori è doveroso e irrinunciabile confrontarsi con determinazione sulla quantità e sulla qualità dell’occupazione per non arrivare, sconsolatamente, a doversi confrontare sulle conseguenze della disoccupazione. Gli spazi per un’azione rivendicativa sulla convenienza e la bontà del lavoro svolto dai Poli di Back Office ante-accordo in deroga ci sono e sono diversi tenendo sempre presenti il “percorso e le motivazioni” con cui l’Azienda ha scelto questa strada.
Click qui per l’analisi della FISAC Back Office di Treviso

X