image_pdfimage_print

Grazie al Contratto Collettivo di 2° livello firmato l’8/12/2021, è stato previsto un Contributo aziendale a favore dei figli a carico, che verrà versato a Previdenza complementare .

Per l’anno 2022, solo per i colleghi di provenienza Intesa Sanpaolo, è previsto il Contributo Welfare di € 120 che – per quanto previsto al momento della redazione di questa nota – verrà versato esclusivamente sulla posizione di previdenza aperta a favore del figlio a carico fino a 24 anni di età sul Fondo Pensione di Gruppo Intesa Sanpaolo.

La posizione previdenziale in capo al figlio deve risultare aperta entro il 31/3/2022. Nel caso in cui non ci sia già una posizione aperta, per aprirne una nuova (eventualmente anche senza procedere ad alcun versamento aggiuntivo rispetto a quello aziendale), potete scaricare i documenti da compilare e firmare, nonché il regolamento per l’adesione dei familiari fiscalmente a carico, cliccando qui.

Per i colleghi di provenienza UBI, ancora per quest’anno, verrà mantenuta in via transitoria la normativa prevista per l’erogazione delle borse di studio in essere presso UBI.

A partire dal 2023 sia i colleghi ISP “storici” che i colleghi ex UBI usufruiranno del Contributo Welfare per i figli a carico fino a 24 anni. Tale contributo potrà essere versato sulla posizione di previdenza integrativa a favore del figlio, oppure destinata a conto sociale per rimborso spese sostenute a favore del figlio.

.

.

X