image_pdfimage_print

Qui di seguito un estratto delle principali novità inserite nella busta paga di febbraio. Nel ricordarvi che per tutte le questioni relative alla busta paga potete consultare la nostra Guida alla BUSTA PAGA, vi precisiamo anche che in coda alle varie voci trovate l’eventuale rimando alla nostre guide specifiche, e comunque i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento.

 

CEDOLINO PERSONALE NON DIRIGENTE DIPENDENTE  DALLE IMPRESE CREDITIZIE, FINANZIARIE E STRUMENTALI CON CCNL CREDITO

Buoni pasto

La Legge nr. 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) ha previsto la modifica dei valori di esenzione dei buoni pasto cartacei. Tale esenzione viene ridotta a € 4,00 per singolo buono pasto.

Dal mese corrente, pertanto, i dipendenti che ricevono i buoni pasto in formato cartaceo con valore unitario superiore alla predetta soglia troveranno nel cedolino paga le seguenti voci:

  •  2510 – Ticket Consegnati, con l’indicazione della quantità dei buoni pasto ed il relativo valore unitario
  •  1TIK – Imponibile Ticket Assog., con l’indicazione dell’importo soggetto a tassazione e contribuzione [(importo del ticket – 4 euro) x il numero dei ticket consegnati]

Per approfondire: Guida BUONO PASTO

 

Festività del 2 giugno 2019 coincidente con la domenica.

Ai colleghi che hanno scelto di non fruirla come giornata aggiuntiva, con voce 2FCD – Fest. coincidenti Domenica, si è provveduto alla corrispondente monetizzazione.

Per approfondire: Guida FERIE, EX FESTIVITÀ, FESTIVITÀ CIVILI CADENTI DI DOMENICA E PERMESSO FRAZIONATO (PCR)

 

Adeguamento massimali previdenziali INPS anno 2020.

Come previsto dalla circolare Inps n. 9 del 29-01-2020, che stabilisce i nuovi limiti di reddito e contribuzione per l’anno 2020, sono stati adeguati importi e massimali rilevanti ai fini previdenziali.

Con la mensilità di dicembre o con quella della cessazione, se antecedente, verrà effettuato il conguaglio del mese di gennaio.

Per approfondire: Guida PREVIDENZA GENERALE

 

Premio Variabile di Risultato – Conto Sociale.

Con il mese di febbraio 2019 terminano le liquidazioni delle somme relative alle richieste di rimborso presentate dai colleghi, visibili sul cedolino con le seguenti voci:

  • 6VU3 – Premio Soc. Rimb. Spese, sono stati rimborsati gli ultimi importi documentati;
  • 6VU4 – Liq. residuo Conto Sociale, si è provveduto a liquidare gli importi residui non utilizzati del conto sociale.

Tale importo lordo è soggetto ai contributi obbligatori di legge e alla tassazione agevolata del 10%, se presenti i requisiti previsti dalla normativa fiscale vigente (reddito da lavoro dipendente nel 2019 non superiore a euro 80.000 ed entro un importo massimo di euro 3.000).

Per approfondire: Guida PVR – PREMIO VARIABILE DI RISULTATO E CONTO SOCIALE

 

Assegni per il Nucleo Familiare

Con lo stipendio di febbraio proseguono le erogazioni ANF spettanti per il periodo corrente luglio 2019 – giugno 2020, a cui si aggiungono le mensilità arretrate che sono state verificate, per dare corso al corretto accredito degli importi: precisiamo che alcune ulteriori verifiche sono in corso di completamento anche con INPS e Vi invitiamo pertanto ad attendere le mensilità successive per verificare l’erogazione totale dei periodi pregressi.

Ricordiamo che non dovranno essere presentate all’INPS richieste di ANF per periodi per cui gli assegni sono stati già erogati dal Datore di Lavoro, salvo il caso in cui siano intervenute variazioni che possono far scattare il diritto a conguagli di importi già percepiti (per esempio in caso di nascita di un figlio, matrimonio, riconoscimento dell’inabilità, etc.).

Al riguardo segnaliamo che il servizio “Richiesta Assegni Nucleo Familiare”, accessibile dalla Intranet > Intesap > Employee Self-Service > Sportello Dipendente, sarà ancora disponibile per visualizzare la cronologia o riepilogare le richieste evase. Prima di inserire nuove richieste ANF sul portale Inps, è necessario consultare le richieste evase sull’applicativo Intesap in uso ante aprile 2019, in modo da evitare duplicazioni delle domande.

Per approfondire: Guida ASSEGNI FAMILIARI

 

 

CEDOLINO PERSONALE NON DIRIGENTE DIPENDENTE DALLE IMPRESE DI ASSICURAZIONI CON CCNL ASSICURATIVO

 

Premio Aggiuntivo Variabile (PAV) e Premio Sociale – Conto Sociale

Con il mese di febbraio 2019 terminano le liquidazioni delle somme relative alle richieste di rimborso presentate dai colleghi, visibili sul cedolino con le seguenti voci:

  • 6VU3 – Premio Soc. Rimb. Spese, sono stati rimborsati gli ultimi importi documentati;
  • 6VU4 – Liq. residuo Conto Sociale, si è provveduto a liquidare gli importi residui non utilizzati del conto sociale.Tale importo lordo è soggetto ai contributi obbligatori di legge e alla tassazione agevolata del 10%, se presenti i requisiti previsti dalla normativa fiscale vigente (reddito da lavoro dipendente nel 2019 non superiore a euro 80.000 ed entro un importo massimo di euro 3.000).
  • SEZIONE FPC – Casella Ult. c/Az., importo lordo destinato alla previdenza complementare, per i titolari di reddito di lavoro dipendente di importo superiore ad € 80.000 nell’anno precedente a quello di percezione delle somme;

Per approfondire: Guida PAV, PREMIO WELFARE, PREMIO DI PIANO

 

Adeguamento massimali previdenziali INPS anno 2020

Come previsto dalla circolare Inps n. 9 del 29-01-2020, che stabilisce i nuovi limiti di reddito e contribuzione per l’anno 2020, sono stati adeguati importi e massimali rilevanti ai fini previdenziali.

Con la mensilità di dicembre o con quella della cessazione, se antecedente, verrà effettuato il conguaglio del mese di gennaio.

Per approfondire: Guida PREVIDENZA GENERALE

 

Assegni per il Nucleo Familiare

Con lo stipendio di febbraio proseguono le erogazioni ANF spettanti per il periodo corrente luglio 2019 – giugno 2020, a cui si aggiungono le mensilità arretrate che sono state verificate, per dare corso al corretto accredito degli importi: precisiamo che alcune ulteriori verifiche sono in corso di completamento anche con INPS e Vi invitiamo pertanto ad attendere le mensilità successive per verificare l’erogazione totale dei periodi pregressi.

Ricordiamo che non dovranno essere presentate all’INPS richieste di ANF per periodi per cui gli assegni sono stati già erogati dal Datore di Lavoro, salvo il caso in cui siano intervenute variazioni che possono far scattare il diritto a conguagli di importi già percepiti (per esempio in caso di nascita di un figlio, matrimonio, riconoscimento dell’inabilità, etc.).

Al riguardo segnaliamo che il servizio “Richiesta Assegni Nucleo Familiare”, accessibile dalla Intranet > Intesap > Employee Self-Service > Sportello Dipendente, sarà ancora disponibile per visualizzare la cronologia o riepilogare le richieste evase. Prima di inserire nuove richieste ANF sul portale Inps, è necessario consultare le richieste evase sull’applicativo Intesap in uso ante aprile 2019, in modo da evitare duplicazioni delle domande.

Per approfondire: Guida ASSEGNI FAMILIARI – INSURANCE

X