image_pdfimage_print

Qui di seguito un estratto delle novità in busta paga di marzo, con i rimandi alle nostre guide specifiche relative ai vari argomenti.
Vi ricordiamo inoltre che per approfondire le tematiche della busta paga nel suo complesso potete consultare la nostra GUIDA ALLA BUSTA PAGA

Fondo Pensione a contribuzione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo – assicurazione volontaria premorienza/invalidità
Si è provveduto a trattenere le quote relative alla polizza assicurativa volontaria a copertura dei rischi di premorienza e/o invalidità permanente stipulata attraverso il Fondo Pensione a contribuzione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo: a cedolino la ritenuta è indicata con le voci 1168 / 1169 e riguarda unicamente i sottoscrittori della polizza.
PER APPROFONDIRE IN GENERALE LE QUESTIONI RELATIVE ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTATE POTETE CONSULTARE LA GUIDA ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Acconto addizionale comunale 2017
Come previsto dalla vigente normativa fiscale, è stata calcolata l’addizionale comunale in acconto per l’anno in corso, sulla base dell’imponibile fiscale dell’anno 2016, che verrà trattenuta in 9 rate a partire dal cedolino di marzo 2017.

Provvidenze di studio ai figli dei dipendenti – Si prega di prestare attenzione allo “stato della Richiesta”
– sono erogate nel cedolino di marzo le provvidenze di studio la cui richiesta risulta in stato PAGATA
– le richieste in stato APPROVATA saranno regolarmente riconosciute nel cedolino di aprile e nei cedolini successivi (in base alla data cronologica di approvazione ed a quanto riportato nella “nota dipendente”)
– le richieste in stato diverso da PAGATA ed APPROVATA (ad es. “In verifica”, “Sospesa”, “Integrata”) potrebbero necessitare di verifiche/approfondimenti da parte dell’Amministrazione del Personale. In tal caso i colleghi dovranno attendere il riscontro con la motivazione puntuale. In presenza dei requisiti non decadrà il diritto al contributo che verrà regolarmente riconosciuto
– le richieste in stato  SALVATA dopo il 28 febbraio u.s., non dando titolo al beneficio, non saranno prese in considerazione.
PER APPROFONDIRE IN GENERALE LE QUESTIONI RELATIVE AGLI ASSEGNI DI STUDIO POTETE CONSULTARE LA GUIDA AGLI ASSEGNI DI STUDIO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI

 

X