image_pdfimage_print

Nell’incontro di oggi l’Azienda, rispondendo alle richieste di chiarimento delle Organizzazioni Sindacali in merito al Modello di servizio, ha comunicato importanti modifiche definendole semplicemente “alcune precisazioni”.
Noi non mettiamo in discussione la facoltà dell’azienda di organizzare la propria attività, definendo nuovi modelli di servizio o “affinando” quelli esistenti. Non può però non tener conto dei lavoratori e delle lavoratrici, delle loro professionalità e delle loro aspettative.
Con quale credibilità può pensare di gestire i colleghi, che ogni volta vengono coinvolti nei cambiamenti organizzativi che durano meno di un foglio di calendario, come ad esempio sta avvenendo per i referenti operativi?
Con quale credibilità può dire di affrontare le criticità applicative di questo modello di servizio?
In questa situazione, ribadiamo con forza la richiesta delle Segreterie Unitarie di Gruppo della conferma degli accordi di armonizzazione e la salvaguardia dei percorsi professionali in essere.

CLICK QUI PER I DETTAGLI

X