image_pdfimage_print

Mediocredito e MediofactoringGiovedì 23 gennaio si sono svolti gli incontri sulle operazioni societarie che hanno visto la confluenza di attività e aziende in Mediocredito Italiano e Mediofactoring, con apertura da parte aziendale della procedura in base alla Legge 223/91. Le posizioni con cui si è presentata l’azienda sono inaccettabili e respingiamo qualsiasi ipotesi di soluzioni coercitive e traumatiche.
Ancora una volta la banca pare incapace di ricercare soluzioni innovative e di crescita diverse dal mero taglio dei costi e dei posti di lavoro, peraltro in società che continuano a produrre buoni risultati di bilancio e hanno in corso molteplici outsourcing di attività.
Per noi sono possibili solo soluzioni a livello di Gruppo e con le tutele definite nell’accordo del 19/10/2012, in perfetta continuità con le intese già raggiunte nel corso dello scorso anno.

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

X