image_pdfimage_print

Le Segreterie Nazionali di DIRCREDITO , FABI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB, UGL CREDITO e UILCA, riunitesi ieri in Roma, esprimono grande soddisfazione per la straordinaria  partecipazione allo sciopero ed alle manifestazioni del 31 ottobre, segno di grande responsabilità e consapevolezza di tutta la categoria.
Ciò nonostante hanno dovuto prendere atto che, ad oggi, nessun segnale concretamente positivo è pervenuto dalla controparte.
La mobilitazione, pertanto, proseguirà nelle prossime settimane con la proclamazione di un ulteriore pacchetto di 15 ore di sciopero da realizzare entro fine febbraio, prevedendo, fra le altre, una grande manifestazione nazionale a Roma e con la realizzazione di altre iniziative “non convenzionali”, finalizzate a dare la più ampia visibilità alle ragioni che sostengono la protesta dei bancari ed all’idea di solidarietà come patrimonio della categoria, al fine di riportare le Banche al servizio del Paese.
In questo quadro è stata inoltrata richiesta di audizione ai Presidenti delle Commissioni lavoro e finanza di Camera e Senato e riteniamo utile e necessario che il Governo attivi un tavolo sul settore e le sue prospettive occupazionali.

CLICK QUI PER IL COMUNICATO

X