image_pdfimage_print

fsi_logo

 

Il consolidamento del Welfare di Gruppo è uno degli obiettivi della azione sindacale della Fisac/Cgil. Il rafforzamento del Fondo Sanitario è quindi l’elemento indispensabile per costruire serenità e sicurezza per i lavoratori del Gruppo: la solidità finanziaria conseguita nel tempo, gli interventi finora attuati e il continuo lavoro di analisi per un miglioramento delle prestazioni complessive sono tutti passi importanti in questa direzione.

Nei prossimi giorni si avvieranno alcune iniziative di grande sostanza: partirà una nuova campagna di prevenzione dedicata alla osteoporosi ed entro l’anno si darà corso alla verifica dell’elenco delle “Grandi Malattie” per valutarne eventuali necessità di aggiornamento. Contemporaneamente verrà perfezionato anche il sito internet del FSI con una rinnovata grafica ed interfaccia. Si continua inoltre ad intervenire sui segnalati malfunzionamenti della Centrale Operativa Previmedical attraverso un progressivo potenziamento delle strutture preposte al dialogo con gli iscritti.

Campagna di prevenzione osteoporosi

Dopo la campagna dedicata al rischio cardiovascolare, proseguono le iniziative di prevenzione I Colori della Salute” con una nuova campagna contro il rischio osteoporosi, patologia di grande rilevanza sociale anche se poco divulgata. Questa iniziativa sarà rivolta alle donne in menopausa con età compresa tra 40 e 60 anni (iscritte o familiari) e prevederà anche questa volta la compilazione di un questionario online per conoscere il proprio livello di rischio che permetterà l’effettuazione a titolo gratuito della MOC per coloro che presentano un rischio elevato.

Passaggio dei dipendenti/esodati Banca Monte Parma alle prestazioni dirette

Nel mese di dicembre verrà inviata a tutti gli interessate una specifica comunicazione riguardo il passaggio automatico da inizio 2017 dalla Polizza Unisalute alle prestazioni erogate direttamente dal Fondo Sanitario, con la lista dei familiari attualmente beneficiari e le principali informazioni per l’utilizzo delle prestazioni del Fondo. Il passaggio riguarderà anche i dipendenti della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e i colleghi che avevano aderito all’accordo del 16 gennaio 2014 per la riapertura delle iscrizioni.

Per approfondimenti sulle prestazioni rinviamo alla nostra Guida sul Fondo Sanitario Integrativo.

Invio richieste di rimborso

Ricordiamo che anche il Fondo Sanitario deve fornire all’Agenzia delle Entrate per il Mod. 730 precompilato i dati relativi ai rimborsi effettuati nell’anno 2016 per ciascun beneficiario. Per questo motivo, ancorché la scadenza per l’invio delle richieste di rimborso per l’anno 2016 sia il 31 marzo 2017, consigliamo di inviare il prima possibile le richieste per il rimborso delle spese già sostenute, in modo che il Fondo Sanitario possa procedere a liquidare entro l’anno solare 2016 la maggior parte dei rimborsi. In questo modo i dati delle spese sanitarie riportati poi nel Mod. 730 precompilato saranno il più possibile allineati a quanto effettivamente sostenuto dall’iscritto nel corso dell’anno.

Milano, 7 novembre 2016

Segreteria di Gruppo FISAC-CGIL

X