image_pdfimage_print

Come vi avevamo annunciato qui, con l’Accordo del 20 maggio 2022 in tema di sostegno alla genitorialità, tra le altre cose abbiamo esteso la possibilità di richiedere la provvidenza economica per familiari portatori di handicap grave, anche per i minori adottati o in affidamento preadottivo e per i figli del coniuge/unito civilmente o del convivente di fatto che risultino portatori di handicap grave, rientranti nello stato di famiglia del dipendente richiedente e a carico, secondo il criterio a suo tempo seguito per la corresponsione degli assegni familiari.

Per questi familiari, da oggi e fino al 30 settembre, è possibile richiedere il riconoscimento di queste provvidenze per il 2022 che verranno erogate con la prima mensilità utile a partire dallo stipendio del mese di novembre. Ricordiamo che, per questi familiari, è possibile richiedere la provvidenza (una sola per ciascun destinatario) unicamente sotto forma di somma annua una tantum di euro 5.000 lordi.

Ricordiamo anche che per approfondire tutte le questioni relative all’handicap potete consultare la nostra Guida all’Handicap e alla legge 104

Qui di seguito riportiamo un estratto della news aziendale con le modalità tecniche per la richiesta.

 

Le provvidenze in argomento possono essere richieste tramite #People > Servizi Amministrativi > Richieste Amministrative > Provvidenze per Handicap Grave.

Accedendo alla funzionalità in #People, il dipendente dovrà selezionare il familiare convivente per cui richiedere la provvidenza e allegare:

  1. certificati e verbali medici, attestanti lo stato di gravità senza alcuna indicazione della diagnosi, a scelta tra quelli indicati nell’elenco seguente:
    – certificazione medica rilasciata dalla competente Commissione medica ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge n. 104/1992
    – certificati medici, purché rilasciati da strutture pubbliche, dai quali risulti un’invalidità civile totale e permanente al 100%
    – certificati medici che comprovino lo stato di “cieco assoluto” ovvero lo stato di “sordo” del familiare per il quale si desidera richiedere la provvidenza
    – sentenze del tribunale che pronunciano definitivamente la situazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3, Legge n. 104 – 05.02.1992
  2. certificazione attestante l’indennità di accompagnamento per figli minori beneficiari
    3. autocertificazione relativa allo stato di relazione con il dipendente, attestante anche l’inserimento nel proprio stato di famiglia
    4. idonea documentazione comprovante la sussistenza del requisito reddituale per i familiari maggiorenni (ad esempio dichiarazione dei redditi del familiare riferita all’anno precedente)

Solo in caso di impossibilità all’utilizzo della funzionalità on line, si potrà inoltrare entro il 30 settembre la richiesta tramite modulo, via mail alla casella provvhandicapgravefamiliari@intesasanpaolo.com, allegando tutta la documentazione necessaria.

Maggiori informazioni sono consultabili nel portale #People > Normativa HR > Schede Normative > Portatori di Handicap > Provvidenze economiche per familiari portatori di handicap grave.

È sempre possibile chiedere chiarimenti o supporto attraverso il portale #People > Assistenza, selezionando la categoria “Provvidenze economiche per familiari portatori di handicap grave”.

X