image_pdfimage_print

Negli scorsi giorni l’azienda ha comunicato ai colleghi delle Filiali on Line la pianificazione dei turni per il mese di aprile che vede, fra le altre cose, una maggiore presenza nella giornata del sabato.

L’Azienda aveva preannunciato, nel corso dell’incontro sindacale tenuto a fine gennaio, che il consistente incremento dei volumi di lavorazione al sabato imponeva la necessità di adibire in questa giornata un numero molto maggiore di persone.

La FISAC aveva richiesto già nello scorso anno, su mandato dei lavoratori, di superare il turno 6×6 sostituendolo con una turnazione su 5 giorni che consentisse di coprire ugualmente il sabato ma consentendo al lavoratore di fruire di due giornate di riposo.

Questa richiesta, finalizzata a ridurre il disagio derivante dall’aumento dei sabati lavorativi, è stata ottenuta, sebbene al momento solo parzialmente in quanto le giornate di riposo non sono consecutive.

 E’ un primo segnale positivo ma insufficiente a risolvere i molti problemi che quotidianamente si abbattono sui colleghi, a causa di una situazione in cui al vertiginoso incremento dei volumi lavorati non corrisponde una analoga velocità di iniziativa aziendale in termini di investimenti su organici, sale, formazione ecc.

Si aggiunga che la cosiddetta “conciliazione dei tempi di vita e di lavoro” in tutto il perimetro FOL è sostanzialmente disapplicata: proprio laddove i turni ed i connessi problemi di mobilità la renderebbero più necessaria.

Infine riteniamo che le modalità applicative della normativa MIFID 2, che differiscono profondamente da quanto previsto per la Rete, vadano ulteriormente approfondite anche in termini di Compliance.

Come FISAC riprenderemo tutte le problematiche ancora aperte nelle FOL, che devono essere risolte positivamente, anche in considerazione dell’importanza che il settore prenderà nella realizzazione del nuovo Piano d’Impresa.

VERSIONE SCARICABILE IN FORMATO PFD

 

X