image_pdfimage_print

Megale-6_001“Quella avanzata oggi da Profumo è una proposta che abbiamo rispedito al mittente in quanto realizza uno scambio improprio tra compiti, argomenti e ruolo di maggior rafforzamento della contrattazione di secondo livello, a scapito del contratto nazionale, in un contesto di fumose disponibilità a ragionare di adeguamento dei salari alle dinamiche inflattive”. E’ quanto afferma il segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, al termine dell’incontro odierno tra Abi e sindacati bancari per il rinnovo del contratto nazionale.

CLICK QUI PER I DETTAGLI

X