Archivio Guide Normative

Conto Sociale: istruzioni operative per le richieste di rimborso

L’azienda ha puibblicato alcune istruzioni su come verificare lo stato della pratica e sbloccare una richiesta. Ve ne proponiamo un estratto, ricordandovi che per apprfondire l’argomento potete consultare la nostra Guida PVR e Conto Sociale e che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento.

Sono numerosi i colleghi che hanno optato per il Conto Sociale e hanno già ricevuto i rimborsi richiesti.

Ricordiamo a tutti gli interessati che nella sezione Conto Sociale della Intranet sono presenti tutte le informazioni legate all’inserimento delle richieste di rimborso nella procedura online POVS2.

Il percorso da seguire è: Home page Intranet > Naviga > Conto Sociale > Gestione rimborsi: procedura online POVS2.

Con la “ricerca movimenti” si possono visualizzare/modificare le pratiche e verificarne lo stato:

– “pagata“: il rimborso in busta paga è già avvenuto;
– “comunicato payroll“: la richiesta è stata approvata ed è stata trasmessa al sistema Paghe. Sarà liquidata con lo stipendio del mese in corso;
– “in pagamento“: la richiesta è stata approvata e il relativo importo sarà rimborsato con il primo cedolino utile;
– “in lavorazione“: la richiesta è in fase di valutazione e verifica di conformità della documentazione allegata;
– “inserita“: la richiesta è stata salvata solo in bozza oppure è stata restituita via mail perché contiene degli errori.

La richiesta in stato “inserita” all’interno della procedura online POVS2 non può essere sottoposta a valutazione per l’eventuale rimborso. Per controllare e sbloccare lo stato della pratica è necessario inviarla alla lavorazione, dopo aver apportato le eventuali modifiche richieste, cliccando sul pulsante “salva e invia alla lavorazione“.
 
Nel mese di ottobre 2020 sarà possibile destinare l’eventuale saldo residuo del Conto Sociale a un versamento aggiuntivo alla propria posizione di previdenza complementare, oppure richiederne la liquidazione in busta paga.

 

 

ASSENZA DELLA NOSTRA ESPERTA CLAUDIA STOPPATO (5-27 settembre)

Vi comunichiamo che Claudia Stoppato, redattrice ed esperta delle Guide:

sarà assente dal 5 al 27 settembre compresiEsclusivamente per questioni estremamente urgenti o gravi, potete nel frattempo scrivere alla casella consulenzegisp@fisac.net 

Vi ricordiamo comunque che – come sempre – i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per tutte le vostre questioni.

.

Guida delle normative per i Componenti dei Seggi elettorali

Visto l’avvicinarsi del cosidetto “election day” (il 20 e il 21 settembre si svolgeranno le consultazioni per il rinnovo di sette consigli regionali, per le amministrative in oltre mille comuni e per il referendum costituzionale), ricordiamo ai colleghi coinvolti a vario titolo nella gestione delle operazioni di voto, che è a loro disposizione la nostra Guida delle normative per i Componenti dei Seggi elettorali.

.

PROMEMORIA ASSEGNI DI STUDIO PER I FIGLI: ANNO SCOLASTICO 2019/2020 SCUOLA MEDIA INFERIORE E SUPERIORE

Scade il 30 settembre il termine per la presentazione delle domande Assegni di Studio

Fino al 30 settembre i colleghi potranno inserire in #People > Servizi Amministrativi > Richieste > Borse di studio figli, le richieste relative alle classi della scuola media inferiore e superiore frequentate e superate nell’anno scolastico 2019/2020.

Coloro che non hanno accesso a #People – come le persone assenti dal servizio – potranno presentare la domanda trasmettendo, via e-mail o per posta, il modulo reperibile al percorso: Persona > Presenze e retribuzioni > Borse di studio figli > Normativa > Regole per l’erogazione delle borse di studio a favore dei figli dei dipendenti.

Nella sezione Servizi Amministrativi > Richieste è disponibile l’elenco delle domande inviate: accedendo alla singola richiesta si potranno visualizzare i contenuti e monitorare lo stato di avanzamento della pratica attraverso una Timeline

È importante ricordare che:

– la richiesta deve essere relativa alla classe frequentata e superata nell’anno scolastico 2019/2020 e non a quella che verrà frequentata a partire da settembre 2020,

– potranno essere prese in considerazione solo le richieste che si troveranno nello stato INVIATA” entro il 30 settembre 2020,

E’ possibile consultare la Normativa di riferimento e le FAQ nella sezione Intranet Persona > Presenze e Retribuzioni > Borse di studio figli.

Per chiarimenti o richieste di supporto è inoltre possibile effettuare una richiesta in #People > Assistenza > Assistenza HR, scegliendo la categoria “Borse di studio figli“.

Per avere una consulenza personalizzata puoi contattare il nostro esperto in materia Luciani Nazario oppure consultare la sua Guida agli ASSEGNI DI STUDIO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI e ricorda comunque che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti) sono a tua disposizione per ogni chiarimento.

 

 

Novità busta paga agosto

Qui di seguito un estratto delle principali novità inserite nella busta paga di agosto. Nel ricordarvi che per tutte le questioni relative alla busta paga potete consultare la nostra Guida alla BUSTA PAGA e vi ricordiamo i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento.

Questo mese le novità sono:

  • 1. Liquidazione delle imposte a credito o a debito risultanti da Modello 730 e Richiesta di annullamento e/o variazione della seconda rata d’acconto IRPEF o cedolare secca
  • 2. Assegni Nucleo Familiare – Possibili disallineamenti
  • 3. Indennità di rischio

 

CEDOLINO PERSONALE NON DIRIGENTE DIPENDENTE DALLE IMPRESE CREDITIZIE, FINANZIARIE E STRUMENTALI CON CCNL CREDITO

 

– 1. Liquidazione delle imposte a credito o a debito risultanti da Modello 730 e Richiesta di annullamento e/o variazione della seconda rata d’acconto IRPEF o cedolare secca

Nel cedolino di agosto continua la liquidazione delle dichiarazioni dei redditi modello 730/2020; vengono erogati o trattenuti gli importi indicati nel prospetto di liquidazione 730/4.

Sono state elaborate le risultanze delle dichiarazioni pervenute tramite l’Agenzia delle Entrate fino al giorno 13 Agosto 2020 compreso.

Le operazioni di liquidazione dei modelli 730 proseguiranno anche nei prossimi mesi e fino alla chiusura degli stipendi del mese di dicembre.

Si ricorda che le richieste di annullamento e/o variazione della seconda rata di acconto IRPEF o cedolare secca devono essere presentate entro e non oltre il 10 ottobre; la richiesta dovrà essere inviata tramite il portale People – Assistenza – Assistenza HR: Categoria “Dichiarazione 730”, Dettaglio “Riduzione/annullamento acconto e cedolare secca” allegando il modello compilato e firmato; non verranno elaborate richieste pervenute dopo il 10 ottobre.

– 2. Assegni al Nucleo Familiare – Possibili disallineamenti

Con lo stipendio di agosto 2020, proseguirà il pagamento degli Assegni al Nucleo Familiare spettanti, calcolati sulla base delle informazioni inviate dall’INPS al Datore di Lavoro.

Con riferimento al nuovo periodo di competenza degli assegni al Nucleo Familiare luglio 2020-giugno 2021, informiamo i colleghi interessati che, a causa di un’anomalia tecnica riscontrata sul portale INPS, gli importi richiesti potrebbero non essere ancora presenti nel cedolino di agosto 2020, in quanto, anche se la pratica visualizzabile sul portale INPS risultasse “accolta”, potrebbero non essere state ancora messe a disposizione da parte dell’INPS tutte le informazioni utili ad attestare il diritto all’assegno.

La situazione è monitorata al fine di riattivare, appena possibile, l’ordinaria operatività.

Per approfondire l’argomento in generale puoi consultare la Guida ASSEGNI FAMILIARI

– 3. Indennità di rischio

Con lo stipendio di agosto 2020 si è dato corso ai conguagli a seguito della corretta imputazione delle voci relative alle INDENNITA’ DI RISCHIO rispetto agli orari di apertura al pubblico delle Filiali durante il periodo dell’emergenza COVID-19.

Nel caso in cui la somma da conguagliare fosse complessivamente superiore ad € 100, a partire dal corrente mese di agosto si è dato corso alla trattenuta di una prima rata del valore di € 100: nei mesi successivi si effettueranno ulteriori trattenute sempre in tali limiti, fino al recupero dell’intero importo dovuto.

 

CEDOLINO PERSONALE NON DIRIGENTE DIPENDENTE DALLE IMPRESE DI ASSICURAZIONI CON CCNL ASSICURATIVO

 

– 1. Liquidazione delle imposte a credito o a debito risultanti da Modello 730 e Richiesta di annullamento e/o variazione della seconda rata d’acconto IRPEF o cedolare secca

Nel cedolino di agosto continua la liquidazione delle dichiarazioni dei redditi modello 730/2020; vengono erogati o trattenuti gli importi indicati nel prospetto di liquidazione 730/4.

Sono state elaborate le risultanze delle dichiarazioni pervenute tramite l’Agenzia delle Entrate fino al giorno 13 Agosto 2020 compreso.

Le operazioni di liquidazione dei modelli 730 proseguiranno anche nei prossimi mesi e fino alla chiusura degli stipendi del mese di dicembre.

Si ricorda che le richieste di annullamento e/o variazione della seconda rata di acconto IRPEF o cedolare secca devono essere presentate entro e non oltre il 10 ottobre; la richiesta dovrà essere inviata tramite il portale People – Assistenza – Assistenza HR: Categoria “Dichiarazione 730”, Dettaglio “Riduzione/annullamento acconto e cedolare secca” allegando il modello compilato e firmato; non verranno elaborate richieste pervenute dopo il 10 ottobre.

– 2. Assegni al Nucleo Familiare

Con lo stipendio di agosto 2020, proseguirà il pagamento degli Assegni al Nucleo Familiare spettanti, calcolati sulla base delle informazioni inviate dall’INPS al Datore di Lavoro.

Con riferimento al nuovo periodo di competenza degli assegni al Nucleo Familiare luglio 2020-giugno 2021, informiamo i colleghi interessati che, a causa di un’anomalia tecnica riscontrata sul portale INPS, gli importi richiesti potrebbero non essere ancora presenti nel cedolino di agosto 2020, in quanto, anche se la pratica visualizzabile sul portale INPS risultasse “accolta”, potrebbero non essere state ancora messe a disposizione da parte dell’INPS tutte le informazioni utili ad attestare il diritto all’assegno.

La situazione è monitorata al fine di riattivare, appena possibile, l’ordinaria operatività.

Per approfondire l’argomento in generale puoi consultare la Guida ASSEGNI FAMILIARI – INSURANCE

 

 

AGGIORNAMENTO GUIDA RUOLI PROFESSIONALI IN STRUTTURE DI GOVERNANCE

In base al nuovo accordo integrativo su ruoli e figure professionali il nostro esperto Edoardo Ciranni ha aggiornato la GUIDA RUOLI PROFESSIONALI IN STRUTTURE DI GOVERNANCE.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo ed Edoardo è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

AGGIORNAMENTO GUIDA RUOLI PROFESSIONALI, INQUADRAMENTI, INDENNITÀ

Come vi avevamo anticipato qui, in base al nuovo accordo integrativo su ruoli e figure professionali, Il nostro esperto Giorgio Vanzanelli ha aggiornato la GUIDA AI RUOLI PROFESSIONALI, INQUADRAMENTI, INDENNITÀ.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Giorgio è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

Novità busta paga luglio

Qui di seguito un estratto delle principali novità inserite nella busta paga di luglio. Nel ricordarvi che per tutte le questioni relative alla busta paga potete consultare la nostra Guida alla BUSTA PAGA e vi ricordiamo i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento.

Questo mese le novità sono particolarmente articolate e complesse, sopratutto per i colleghi:

  • con redditi fino a 40.000€ lordi, per i quali partirà il nuovo sistema di bonus fiscali (ve ne avevamo parlato qui)
  • che hanno usufruito dei Congedi straordinari Covid 19
  • che hanno compilato il 730.

 

Benefici fiscali “Misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente”

 Dal 1° luglio 2020 la normativa che disciplina il bonus 80 euro (comma 1-bis, art. 13, TUIR – c.d. ‘bonus Renzi’) risulta abrogata.

Per le prestazioni di lavoro rese fino al 30 giugno 2020 il bonus 80 euro continua ad essere riconosciuto in busta paga ai lavoratori aventi diritto secondo le regole ordinarie (in misura piena per i titolari di reddito complessivo non superiore a euro 24.600, in misura ridotta per i titolari di redditi superiori a euro 24.600 e fino a euro 26.600).

Per le prestazioni di lavoro rese dal 1° luglio 2020 sono invece previste due nuove misure di sostegno ai redditi di lavoro dipendente e assimilati, alternative tra loro: un trattamento integrativo e un’ulteriore detrazione fiscale (artt. 1 e 2, DL n. 3/2020).

Analogamente a quanto previsto per il bonus 80 euro, anche le nuove misure spettano subordinatamente al rispetto di determinati limiti di reddito complessivo annuo prodotto dal lavoratore e sono riconosciute in via automatica dal sostituto d’imposta sulla base dei dati in suo possesso: nella sezione Intranet di Amministrazione e Operations HR (percorso Persona > Presenze e Retribuzioni) all’interno del box “News” è disponibile la comunicazione che fornisce le indicazioni utili al riconoscimento dei benefici fiscali di cui agli articoli 1 e 2 del Decreto Legge 3 del 5 febbraio 2020, convertito con modificazioni dalla Legge n. 21 del 2 aprile 2020).

Nel “corpo” del cedolino, per gli aventi diritto, sono presenti le seguenti voci: 

Codice Voce Descrizione Voce Descrizione contenuto
/4W6 Bonus 100€ mensile Importo in colonna competenze
/4W7 Ult.detraz.LDip.’20 MM Importo in colonna competenze

 

COVID-19. Decreto “Cura Italia” e Decreto “Rilancio” Congedi parentali straordinari e permessi aggiuntivi L.104 

Con il corrente mese si è provveduto all’applicazione di quanto previsto dal Decreto Cura Italia e dal Decreto Rilancio per i congedi parentali straordinari e i permessi aggiuntivi L.104 come segue:

  • Congedo parentale straordinario per assistenza ai figli di età non superiore a 12 anni: 
Codice Voce Descrizione Voce Descrizione contenuto
2CPS Cong.Par.50% identifica i giorni di assenza che riducono la retribuzione mensile
5I46 Ind. INPS Cong.Par 50% identifica i giorni di assenza che riducono la retribuzione mensile
2AM5 Asp Malat Retr 50% utilizzata in via temporanea nei mesi precedenti, ora in restituzione

 

  • Congedo parentale straordinario per assistenza ai figli disabili di età superiore a 12 anni: 
Codice Voce Descrizione Voce Descrizione contenuto
2CPH Cong.Par.50% COV-19 H12 identifica i giorni di assenza che riducono la retribuzione mensile
5I47 Ind.INPS Con.Par.50% – H12 indennità a carico dell’Inps in competenza
2AM6 Asp mal retr. 50% utilizzata in via temporanea nei mesi precedenti, ora in restituzione

 

  • Congedo non retribuito per assistenza ai figli di età compresa tra 12 e 16 anni: 
Codice Voce Descrizione Voce Descrizione contenuto
2CNR Congedo Non Retr Cov19 identifica i giorni di assenza che riducono la retribuzione mensile
2NRE Permesso non retribuito utilizzata in via temporanea nei mesi precedenti, ora in restituzione

 

  • Permessi aggiuntivi L.104 per sé stesso o per assistere familiari disabili – utilizzo a giorni: 
Codice Voce Descrizione Voce Descrizione contenuto
2H12 Perm. GG Hand. COV19 importo in trattenuta
5I48 Ind.INPS Pe.GG Hand.COV19 Indennità a carico dell’Inps in competenza

 

  • Permessi aggiuntivi L.104 per sé stesso o per assistere familiari disabili – utilizzo a ore: 
Codice Voce Descrizione Voce Descrizione contenuto
2453 Perm. HH Hand. COV19 importo in trattenuta
5I49 Ind.INPS Pe.HH Hand.COV19 Indennità a carico dell’Inps in competenza

 

Liquidazione delle imposte a credito o a debito risultanti da Modello 730 

Nel cedolino di luglio sono presenti gli importi a debito o credito relativi alle imposte calcolate sulla dichiarazione dei redditi modello 730/2020 come da prospetto di liquidazione 730/4.

Nel caso di liquidazione imposte con importi a debito:

  • se la retribuzione di luglio non è sufficiente per trattenere l’importo dovuto (1° rata o in unica soluzione), la parte residua sarà trattenuta dalla retribuzione erogata nel mese successivo e, in presenza di ulteriore incapienza, dalle retribuzioni dei successivi mesi del 2020 con l’applicazione dell’interesse dello 0,40% mensile, trattenuto anch’esso dalla retribuzione e versato in aggiunta alle somme cui
  • per i colleghi che hanno scelto di rateizzare, se l’importo a debito è originato dalla contemporanea presenza di importi a credito ed a debito, nel cedolino sono presenti le voci dei tributi in modalità tale che la somma algebrica delle voci stesse sia uguale, mese per mese, all’importo della rata. Le operazioni di liquidazione proseguiranno anche nei prossimi mesi e fino alla chiusura degli stipendi di

Le dichiarazioni oggetto di liquidazione sono quelle presentate tramite CAAF, professionisti abilitati o direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate utilizzando il modello precompilato, pervenute al Datore di Lavoro tramite l’Agenzia delle Entrate entro il 13/07/2020.

Fanno eccezione le dichiarazioni:

  • con modifiche rispetto alla dichiarazione precompilata che incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta e che presentano elementi di incoerenza rispetto ai criteri pubblicati con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate;
  • che determinano un rimborso di importo superiore a 4.000

Per questa tipologia di dichiarazioni l’Agenzia delle Entrate può effettuare controlli preventivi, in via automatizzata o mediante verifica della documentazione giustificativa, entro quattro mesi dal termine previsto per la trasmissione della dichiarazione ovvero dalla data della trasmissione, se questa è successiva a detto termine.

Il rimborso che risulterà spettante al termine delle operazioni di controllo preventivo verrà direttamente erogato da parte dell’Agenzia delle Entrate stessa.

 

Assegni Nucleo Familiare 

L’accredito relativo al nuovo periodo ANF luglio 2020-giugno 2021 avverrà a decorrere dalla mensilità di agosto 2020, sulla base delle informazioni che l’INPS progressivamente trasmetterà al datore di lavoro.

Da oggi si può chiedere la conversione in ferie a ore di ulteriori 2 giorni di ferie

COVID-19. Dal 17/7 si può chiedere la conversione in ferie a ore di ulteriori 2 giorni di ferie: sono operative tutte le misure straordinarie previste dall’Accordo 11 giugno 2020.

Come vi avevamo anticipato qui, nell’ambito dell’Accordo sindacale 11 giugno 2020, sono state previste misure straordinarie a favore dei colleghi, tra cui la possibilità di richiedere la conversione a ore di ulteriori 2 giornate delle ferie annualmente spettanti, da utilizzare nel corso del secondo semestre 2020.

Da oggi la richiesta di conversione è disponibile attraverso la funzione Piano ferie, presente in Employee Self-Service di Intesap.

Una volta effettuata la conversione, tali giornate potranno essere utilizzate anche frazionate in periodi non inferiori a 15 minuti e sarà necessario adeguare il proprio piano.

Le altre misure relative ai permessi e alle donazioni a favore della Banca del Tempo sono già pienamente operative.

Per saperne di più: #People  >Servizi amministrativi  > Schede normative > COVID-19 Congedi e Permessi.

Per approfondire in generale il tema delle Ferie potete consultare la nostra Guida alle FERIE

Per approfondire in generale il tema della Banca del Tempo potete consultare la nostra Guida alla BANCA DEL TEMPO.

Vi ricordiamo anche che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono sempre a vostra disposizione per ogni chiarimento.

.

Permessi Straordinari Covid: l’INPS cambia idea… again!

Incredibilmente l’INPS torna a cambiare idea sulla compatibilità del congedo COVID-19 con il bonus baby-sitting e il bonus per l’iscrizione ai centri estivi o ai servizi integrativi per l’infanzia.

Con la circolare 81 dell’8/7/20 l’INPS – contrariamente alle precedenti indicazioni – ha stabilito i seguenti casi di compatibilità/incompatibilità:

  • in assenza di qualsiasi domanda di bonus presentata da uno dei due genitori è possibile fruire di un massimo di 30 giorni di congedo COVID-19;
  • in presenza di una o più domande di bonus baby-sitting per un importo pari o inferiore a 600 euro, presentate da uno o da entrambi i genitori, è possibile fruire di un massimo 15 giorni di congedo COVID-19;
  • in presenza di una o più domande di bonus baby-sitting per un importo superiore a 600 euro, presentate da uno o da entrambi i genitori, non è possibile fruire di congedo COVID-19.

Pertanto, sulla base di quanto sopra esposto, nel caso in cui all’interessato sia stata respinta la domanda di congedo COVID-19, presentata in data antecedente alla data di pubblicazione della presente circolare, il medesimo può chiedere il riesame di tale domanda oppure presentare nuova domanda di congedo COVID-19 per lo stesso o altro periodo.

.

 

Assegni per il Nucleo Familiare: le nuove domande devono essere presentate all’INPS

Le nuove domande di Assegno per il Nucleo Familiare dei lavoratori dipendenti devono essere presentate all’INPS  – direttamente, eventualmente con il supporto dei nostri sindacalisti (qui trovate l’elenco completo) o per il tramite del nostro patronato (qui trovate l’elenco delle sedi) – in modalità telematica, sulla base delle istruzioni fornite dall’INPS con la circolare n. 45 del 22 marzo 2019.

Proseguirà quindi il pagamento degli assegni spettanti, calcolati sulla base delle informazioni inviate dall’INPS all’azienda.

Non dovranno essere presentate all’INPS richieste di Assegno per il Nucleo Familiare riferite a periodi per cui siano già stati erogati gli assegni dall’azienda, salvo che siano intervenute variazioni tali da determinare il diritto a conguagli di importi già percepiti (per esempio in caso di nascita di un figlio, matrimonio, riconoscimento dell’inabilità, ecc.).

Prima di inserire nuove richieste di Assegno per il Nucleo Familiare all’INPS (direttamente, eventualmente con il supporto dei nostri sindacalisti o per il tramite del nostro patronato), allo scopo di evitare duplicazioni delle domande, si consiglia di consultare le richieste evase sull’applicativo Intesap in uso prima dell’aprile 2019, utilizzando il servizio “Riepilogo Assegni Nucleo Familiare” al percorso Intesap > Employee Self-Service > Sportello Dipendente.

Per approfondire tutti gli aspetti relativi agli assegni familiari, potete consultare la nostra Guida agli Assegni Familiari.

.

Fino al 30 settembre le richieste Borse di studio per i figli, anno scolastico 2019/2020 scuola media inferiore e superiore

Fino al 30 settembre i colleghi potranno inserire in #People > Servizi Amministrativi > Richieste > Borse di studio figli, le richieste relative alle classi della scuola media inferiore e superiore frequentate e superate nell’anno scolastico 2019/2020.

Nel form “Borse di studio figli” è disponibile un supporto online per ottenere informazioni utili alla compilazione, è inoltre presente la funzione Riepilogo richieste all’interno della quale sono visualizzabili tutte le domande pregresse relative al familiare, per il quale si sta inserendo la richiesta.

Si ricorda che nella sezione “Servizi Amministrativi“, è disponibile l’elenco di tutte le richieste inserite: accedendo alla singola richiesta si potranno visualizzare i contenuti e monitorare lo stato di avanzamento della pratica attraverso una Timeline.

Nella sezione Intranet Persona > Presenze e Retribuzioni > Borse di studio figli sono disponibili la Normativa di riferimento e le FAQ.

I colleghi che non hanno accesso a #People – come le persone assenti dal servizio – possono presentare la domanda trasmettendo il modulo cartaceo reperibile al percorso: Persona > Presenze e retribuzioni > Borse di studio figli > Normativa > Regole per l’erogazione delle borse di studio a favore dei figli dei dipendenti.

Per approfondire le questioni degli Assegni di Studio potete consultate la nostra Guida ASSEGNI DI STUDIO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI e comunque i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento.

.

Aggiornamento Guida Banca del Tempo: permessi straordinari Covid-19

La nostra esperta Claudia Stoppato ha aggiornato la Guida alla BANCA DEL TEMPO inserendo uno specifico capitolo dedicato alle norme transitorie a favore della genitorialità e delle famiglie per la gestione dell’emergenza Coronavirus (come al solito le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo).

Claudia è a disposizione per consulenze tramite la mail   claudia.stoppato@fisac.net e vi ricordiamo che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono sempre a vostra disposizione per ogni chiarimento.

.

Fino a fine giugno è possibile variare la percentuale di contribuzione volontaria al Fondo Pensione

Dal 1° al 30 giugno 2020 è disponibile su Intesap l’applicativo per effettuare la modifica della percentuale di contribuzione volontaria che avrà decorrenza 1° luglio 2020.

L’applicativo sarà disponibile per i colleghi iscritti a uno dei seguenti Fondi:
 
– Fondo Pensione a contribuzione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo
– Fondo Pensioni Cariplo.
 
Per accedere all’applicativo seguire il percorso:
Persona > Gestione > Intesap > Employee Self Service > Sportello Dipendente > Gestione variazione percentuale fondo di previdenza complementare.
 
Una volta effettuata la variazione sarà possibile stampare una ricevuta da conservare.
 
Sono esclusi dalla compilazione online e dovranno quindi utilizzare i moduli cartacei disponibili sui siti del Fondo di competenza (inviare modulo all’Amministrazione del Personale entro e non oltre il 22 giugno 2020:
– i colleghi lungo assenti
– gli iscritti provenienti dalla Cassa ex-IBI
– i colleghi che non hanno accesso a Intesap.
 
Per maggiori informazioni o per annullare e modificare la variazione già inserita è necessario aprire una richiesta di assistenza in #People > Assistenza > Assistenza HR.
Scegliere poi i seguenti campi dal menu a tendina:
– Categoria > Previdenza Complementare
– Dettaglio > Variazione Contributo Volontario.

Per approfondire le questioni della Previdenza Complementare potete consultate la Guida alla PREVIDENZA COMPLEMENTARE e comunque i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento.

.

AGGIORNAMENTO GUIDA AGLI ASSEGNI FAMILIARI

La nostra esperta Maria Adele Mezzanotte ha aggiornato la Guida agli Assegni Familiari.

Con la circolare nr. 60 del 21 maggio 2020 l’INPS ha pubblicato le tabelle delle fasce di reddito per l’erogazione degli assegni familiari valide per il periodo 1° luglio 2020 – 30 giugno 2021. La variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo calcolata dall’ISTAT tra il 2018 e il 2019 è pari al +0,5 per cento, pertanto i livelli reddituali sono stati rivalutati secondo tale indice. Le tabelle allegate alla circolare indicano nel dettaglio i nuovi livelli reddituali e i corrispondenti importi mensili della prestazione.

Ricordiamo che con circolare numero 45 del 22 marzo 2019 l’Inps ha comunicato che a decorrere dal 1 aprile 2019 i lavoratori dipendenti del settore privato, esclusi i lavoratori agricoli, per richiedere l’assegno al nucleo familiare non dovranno più rivolgersi al datore di lavoro ma dovranno presentare il modello ANF/dip in via telematica direttamente all’Inps.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Maria Adele è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

ASSENZA DELLA NOSTRA ESPERTA CLAUDIA STOPPATO (21 MAGGIO – 2 GIUGNO)

Vi comunichiamo che Claudia Stoppato, redattrice ed esperta delle Guide:

sarà assente dal 21 maggio al 2 giugno compresi. Esclusivamente per questioni estremamente urgenti o gravi, potete nel frattempo scrivere alla casella consulenzegisp@fisac.net 

Vi ricordiamo comunque che – come sempre – i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per tutte le vostre questioni .

.

AGGIORNAMENTO GUIDE PREVIDENZA COMPLEMENTARE e TFR

Il nostro Esperto Giampiero Reccagni ha aggiornato la Guida alla Previdenza Complementare e la Guida al TFR.
Le variazioni riguardano ESCLUSIVAMENTE la possibilità introdotta grazie all’Accordo sindacale del 1° aprile 2020, per i colleghi iscritti al Fondo Pensione a contribuzione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo e alla sezione a contribuzione definita del Fondo Pensioni per il personale Cariplo, di integrare la propria posizione individuale in essere presso uno dei due Fondi pensione chiedendo il trasferimento del “TFR pregresso”, vale a dire del Trattamento di Fine Rapporto maturato fino al 31 dicembre 2006 e accantonato presso una delle Aziende del Gruppo e non versato ad altra forma di previdenza complementare.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Giampiero è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

AGGIORNAMENTO GUIDA ALL’ORARIO DI LAVORO

La nostra esperta Marianna Broczky ha aggiornato la GUIDA ALL’ORARIO DI LAVORO, le variazioni riguardano le giornate di chiusura programmata previste per la rete filiali della Banca dei Territori.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Marianna è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

AGGIORNAMENTO GUIDA AL PREMIO VARIABILE DI RISULTATO E CONTO SOCIALE

Abbiamo aggiornato la GUIDA AL PREMIO VARIABILE DI RISULTATO E CONTO SOCIALE, le modifiche riguardano le quote BASE e AGGIUNTIVA, che hanno registrato un incremento del 1,755%, sulla base dei risultati del Bilancio di Gruppo relativo al 2019. Viene inoltre confermata l’ erogazione dell’ Eccellenza, laddove prevista, a seguito del  raggiungimento da parte di tutte le Divisioni del 100% del budget.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo.

Per avere una consulenza personalizzata potete scrivere alla casella postale : infopvr@informafisac.net.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO: DAL 6 APRILE SARANNO DISPONIBILI SUL SITO INTERNET I RIEPILOGHI DI RIMBORSI E CONTRIBUTI 2019

A partire dal 6 aprile saranno progressivamente disponibili sul sito Internet i riepiloghi di rimborsi e contributi

Come previsto dalla vigente normativa, il Fondo Sanitario ha comunicato all’Agenzia delle Entrate l’ammontare complessivo dei rimborsi effettuati agli iscritti nel corso del 2019, anche per conto di eventuali familiari beneficiari, riguardanti sia le prestazioni, sia la quota differita. Il Fondo ha comunicato anche i pagamenti liquidati agli Enti che hanno erogato le prestazioni in convenzione nel 2019 o negli anni precedenti e saldate nel 2019.

Nell’Area Iscritto del sito Internet del Fondo è possibile consultare e stampare il riepilogo che dettaglia:
– i rimborsi riconosciuti dal Fondo nel 2019 per le spese sanitarie sostenute
– i pagamenti effettuati nel 2019 dal Fondo a favore degli enti erogatori per le prestazioni rese in assistenza convenzionata
– le quote differite relative all’anno 2018 o precedenti e rimborsate dal Fondo nel 2019

È necessario accedere alla sezione “Gestione Pratiche”, cliccare sulla freccia a fianco del proprio nome e selezionare la voce “Estratti Conto”.

Nell’Area Iscritto del sito Internet del Fondo, sarà consultabile e disponibile per la stampa il riepilogo dei contributi corrisposti al Fondo nel 2019 da parte degli iscritti in esodo e in quiescenza mediante addebito Seda, anche per conto dei rispettivi familiari e comunicati dal Fondo all’Agenzia delle Entrate.

Vi ricordiamo che per le questioni relative al Fondo Sanitario potete consultare anche la nostra guida in materia. CLICK QUI PER ACCEDERVI.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

FSI – PROCEDURA DA SEGUIRE IN CASO DI IMPOSSIBILITÀ DI PRESENTAZIONE NEI TERMINI PREVISTI DELLE RICHIESTE DI RIMBORSO INERENTI ALL’ANNO 2019

Gli iscritti che fossero impossibilitati a rispettare la scadenza del 31 marzo per situazioni oggettive ovvero per impedimenti procedurali, in via di stretta eccezione, potranno inviare le domande di rimborso a mezzo posta entro il 30 aprile 2020 avendo cura di annotare sulla busta la dicitura “impossibilità di invio nei termini”.

Le richieste saranno puntualmente esaminate al fine di verificarne la riconducibilità alle casistiche sopra indicate o all’eventuale blocco della posizione.

Per l’invio utilizzare il seguente indirizzo: Fondo Sanitario Integrativo Gruppo Intesa Sanpaolo – Ufficio Liquidazioni c/o Previmedical – via E. Forlanini 24, 31022 Preganziol (TV).

Per approfondimenti rispetto il Fondo Sanitario potete consultare la nostra Guida al Fondo Sanitario

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

AGGIORNAMENTO GUIDA ALLA FORMAZIONE FLESSIBILE

La nostra esperta Marianna Broczky ha aggiornato la Guida alla FORMAZIONE FLESSIBILE alla luce delle novità in merito l’ampliamento delle strutture che possono usufruire dello Smart Learnig e la possibilità di accedere anche da device personali.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Marianna è a vostra competa disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO: 31 MARZO 2020 TERMINE PER PRESENTARE A RIMBORSO LE SPESE 2019

Entro 31 marzo 2020 è possibile presentare le richieste di rimborso per i documenti di spesa con data compresa tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2019.

Per il rispetto della scadenza farà fede la data di inoltro sul canale online o la data di spedizione postale, inoltrata a mezzo raccomandata a Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo Ufficio Liquidazioni c/o Previmedical S.p.A. Via E. Forlanini 24 – 31022 Preganziol (TV).

La scadenza non riguarda gli iscritti che per il 2019 essendo nel percorso di avvicinamento hanno fruito delle prestazioni tramite polizze sanitarie.

Le richieste di rimborso presentate entro il 31 marzo 2020 e respinte per irregolarità formali, potranno essere ripresentate entro il 30 giugno 2020 inviando il modulo di revisione disponibile nella sezione “moduli” del sito Internet www.fondosanitariointegrativogruppointesasanpaolo.it o una nuova domanda di rimborso corredata della precedente lettera di liquidazione, avendo cura di sanare l’irregolarità segnalata.

Per ulteriori approfondimenti potete consultare la nostra Guida al Fondo Sanitario

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

AGGIORNAMENTO GUIDA TFR

Il nostro Esperto Giampiero Reccagni ha aggiornato la Guida al TFR introducendo un breve approfondimento del rapporto tra TFR e Previdenza Complementare .

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Giampiero è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

Le Circolari INPS Bonus Nido e Bonus Bebè

#BonusNido2020
Le novità e le agevolazioni per la frequenza degli asili nido pubblici e privati per il 2020. Necessario l’ISEE minorenni per i casi previsti per legge (genitori non sposati e/o non conviventi) e ISEE ordinario (che vale come ISEE minorenni) in tutti gli altri casi per la presentazione della domanda. Fino a 25.000 euro di ISEE minorenni spetteranno fino a un massimo di 3.000 euro, da 25.001 euro a 40.000 euro fino a 2.500 euro. Oltre la soglia di 40.000 euro o in assenza di presentazione dell’ISEE spetterà l’importo minimo di 1.500 euro. L’ISEE deve essere quello del 2020 già attestato e non va allegato, ma viene abbinato automaticamente da Inps. Chi ha fatto domanda nel 2019 riceverà un sms per aggiornare la domanda dello scorso anno per quello in corso.

#BonusBebè2020
Bonus bebè (assegno di natalità) confermato anche per il 2020 per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio al 31 dicembre.

L’INPS ha pubblicato le circolari in merito a Bonus Nido e Bonus Bebè. Avevo già provveduto ad aggiornare la Guida Maternità e Paternità con le novità che le circolari hanno reso applicative. Consultate la guida per queste e tutte le altre normative relative a Maternità, Paternità e Adozione. 

.

Come sempre sono a vostra disposizione per approfondimenti e consulenze e vi ricordo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti).

.

Un caro saluto.
.
.

AGGIORNAMENTO GUIDA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Il nostro Esperto Giampiero Reccagni ha aggiornato la Guida alla Previdenza Complementare, le variazioni riguardano il nuovo comparto Futuro Sostenibile e l’aggiornamento 2020 di alcuni valori di riferimento .

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Giampiero è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

AGGIORNAMENTO GUIDA INSURANCE – ORARIO DI LAVORO

La nostra esperta Stefania Morosini ha aggiornato la Guida all’ORARIO DI LAVORO  dedicata alla Divisione INSURANCE.

Precisando che resta invariata la causale STR (STRAORDINARIO), che continua a seguire le regole già in vigore, anche in tema di banca delle ore, vi ricordiamo che la prestazione straordinaria:

  • deve essere preventivamente richiesta ed autorizzata dal responsabile della UOG;
  • l’unità di misura minima prevista è pari ad almeno 30 minuti iniziali e a successivi multipli di 15 minuti;
  • deve essere effettivamente resa dal personale delle Aree Professionali in aggiunta alla prestazione giornaliera obbligatoria fuori dalle fasce di flessibilità;
  • non costituisce prestazione aggiuntiva né la prestazione resa prima dell’inizio dell’orario di lavoro, né quella eventualmente resa in luogo dell’intervallo.

Sono state attivate le nuove causali “PAO”, “RAO” e “PNR”, che disciplinano casistiche dettagliate nella Guida “ORARIO DI LAVORO – INSURANCE”.

N.B.: sarà compito del Responsabile della UOG inserire il giustificativo adeguato in intesap.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Stefania è a vostra competa disposizione per chiarimenti e consulenze.

 

UpPER: inizia la Valutazione da parte dei Responsabili 

L’azienda ha comunicato oggi che entro il 18 febbraio i Responsabili valuteranno le performance dei Collaboratori: UpPER arriva alla fase di Valutazione.

Entro il 18 febbraio, i Capi devono procedere alla valutazione dei propri Collaboratori: per farlo possono consultare le Autovalutazioni e i feedback dati durante l’anno. Per effettuare la valutazione, è necessario accedere a #People > Formazione e Sviluppo > Performance Management e indicare – per ogni collaboratore – un giudizio sintetico, uno specifico per ogni aggettivo associato agli indicatori e, infine, un commento alla valutazione.

I Responsabili delle Strutture di Governance e, laddove richiesto, delle Divisioni e Società italiane del Gruppo, in questa fase possono anche proporre una nuova Seniority per i propri Collaboratori. La proposta sarà poi verificata dalla Gestione HR di riferimento.

Il prossimo passo saranno i Colloqui a marzo 2020, i Responsabili dovranno incontrare i Collaboratori per comunicare la valutazione finale e gli sviluppi futuri.

Per approfondire le questioni legate alla Valutazione, potete consultare la nostra Guida alla Valutazione del Personale. Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti).

.

AGGIORNAMENTO GUIDA PREVIDENZA GENERALE

Il nostro esperto Giampiero Reccagni ha provveduto ad aggiornare  la GUIDA alla PREVIDENZA GENERALE con particolare riguardo la proroga di un anno della cosiddetta “Opzione Donna” e la conferma delle misure introdotte negli ultimi anni.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Giampiero è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze. Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

Aggiornamento Guida Orario: la nuova gestione prestazioni aggiuntive e straordinarie

Vi comunichiamo che a seguito dell’introduzione delle nuove causali Intesap per la gestione del lavoro straordinario (vi avevamo dettagliato il tutto qui), la nostra esperta Marianna Broczky ha aggiornato la GUIDA ALL’ORARIO DI LAVORO.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Marianna è a vostra completa disposizione per chiarimenti e consulenze personalizzate.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti).

.

X