Archivio News Principali

5 NUOVE POSIZIONI APERTE SU JOBS@ISP

Come d’uso ve ne diamo conto, su Jobs@ISP, il mercato del lavoro INTERNO di Intesa Sanpaolo, fino al 3 maggio 2024 ci sono 5 nuove opportunità aperte. Trovate una sintesi delle ricerche in corso qui di seguito con i rimandi diretti ai dettagli di ciascuna di esse.

Le Divisioni Insurance e Private Banking stanno cercando nuovi colleghi.

JOB FAMILY DIGITAL, TECH & DATA MANAGEMENT

Junior Innovation Specialist per la Divisione Insurance

All’interno del Servizio Studi, Data office e Mercati Internazionali avrai l’occasione di partecipare all’implementazione di progetti innovativi, approfondendo tutti gli impatti (tecnologici, economici, di rischio ecc.) con le competenti strutture della Divisione. Se sei una persona curiosa, con passione per i trend innovativi, se hai spirito di iniziativa, propensione all’innovazione e capacità di lavorare per obiettivi, potresti essere la persona giusta per entrare a far parte della Divisione Insurance. >> Vai alla posizione

JOB FAMILY LENDING, FINANCE, ACCOUNTING & CONTROLLING

Specialista monitoraggio distribuzione commerciale per la Divisione Insurance

All’interno dell’Area Commerciale potrai supportare il team di Monitoraggio Distribuzione e Coordinamento Fondi Pensione nell’analisi dei dati dei KPI di monitoraggio IDD e nel monitoraggio delle reti distributive, all’interno delle presentazioni di condivisione degli esiti riferite alle attività di analisi.  Avrai anche l’occasione di coordinare l’implementazione dei progetti di evoluzione degli strumenti a supporto, interfacciandoti con le strutture della Divisione. Se hai spirito di iniziativa  e capacità di problem solving, se desideri lavorare in autonomia e per obiettivi, ti piacerà lavorare con noi. >> Vai alla posizione

Professional in Middle Office Finanza per la Divisione Private Banking

All’interno del Chief Financial Officer della Divisione Private Banking avrai la possibilità di seguire i controlli su procedure titoli e segnalazioni regolamentari, utilizzando le tue conoscenze informatiche per ottimizzare i processi. Se ritieni di possedere capacità di analisi, di gestione del lavoro in autonomia e nel rispetto dei tempi, capacità relazionali in un contesto di team e motivazione all’apprendimento continuo, questa potrebbe essere l’occasione giusta per te! >> Vai alla posizione

Specialista Bilancio Individuale e Contabilità per la Divisione Private Banking

All’interno della struttura di Amministrazione e Bilancio potrai collaborare nell’ambito del processo di redazione del bilancio individuale di una banca. Se ti affascina l’idea di esser partecipe nel processo di reportistica verso la Capogruppo e vorresti approfondire le evoluzioni della normativa contabile, potresti essere la persona giusto per Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking. >> Vai alla posizione

JOB FAMILY AUDIT, RISK, COMPLIANCE & LEGAL

Specialista Recovery & Resolution Plan per la Divisione Insurance

Nell’ambito della Divisione Wealth Management Insurance, in particolare nell’ufficio GAF e Agenda Regolamentare di Intesa Sanpaolo Vita, a riporto del CFO, potrai occuparti delle attività di aggiornamento del Recovery Plan del Gruppo Assicurativo e all’analisi dell’evoluzione normativa in ambito Resolution, nonché potrai partecipare alla gestione delle tematiche relative al Rischio di informativa finanziaria, supportando l’ufficio nella gestione del framework di riferimento e nelle attività di monitoraggio. Se ritieni di avere capacità di relazione, di analisi ed elaborazione di documenti/ processi potrebbe essere l’occasione giusta per te! >> Vai alla posizione

Vuoi candidarti da app mobile?

Accedi all’App #People dal tuo smartphone aziendale o Bring Your Own Device e leggi questa news direttamente da mobile. Puoi anche esplorare la sezione Jobs@ISP e cercare la posizione che ti interessa nelle Job Family di Intesa Sanpaolo.

Per utilizzare l’App #People è necessario aver attivato StrongAuth. Se non l’hai ancora fatto, dal tuo pc >> Vai a StrongAuth

Clicca qui per scoprire di più

Visita #People-Jobs@ISP

Scopri le regole di Jobs@ISP

 

 

FINO AL 30 APRILE È POSSIBILE CHIEDERE LA PROVVIDENZE ECONOMICHE PER FAMILIARI CON DISABILITÀ IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ

Come vi avevamo annunciato qui, fino al 30 aprile i colleghi con familiare convivente (coniuge/unito civilmente, convivente di fatto, figli o equiparati, ovvero genitori, fratelli o sorelle, minori affidati), con disabilità in situazione di gravità e a carico – secondo il criterio a suo tempo seguito per la corresponsione degli assegni familiari – possono presentare la domanda per il riconoscimento delle provvidenze in argomento, tramite #People > Servizi Amministrativi > Richieste Amministrative > Provvidenze per familiari con disabilità in situazione di gravità.

La richiesta può essere presentata anche per i figli a carico del coniuge/unito civilmente o del convivente di fatto, con disabilità in situazione di gravità purché presenti nello stato di famiglia del dipendente.

Come previsto dalle “Regole in materia di provvidenze economiche per familiari con disabilità in situazione di gravità”, è possibile richiedere una sola provvidenza annuale per ciascun familiare destinatario in un’unica modalità:

1 – se si è in possesso di certificazione medica di non autosufficienza, si potrà richiedere il rimborso delle spese sostenute per i servizi di assistenza per lo stesso familiare, per un importo massimo di euro 5.000.
Tale somma potrà essere utilizzata esclusivamente per ottenere il rimborso delle spese indicate nelle Regole e sarà accreditata sullo specifico “Conto Sociale familiari non autosufficienti”.
Questa modalità non prevede alcuna successiva monetizzazione, anche parziale, dell’eventuale importo residuo.

2 – se non si è in possesso della dichiarazione di non autosufficienzaoppure se la richiesta è a favore del figlio del coniuge/unito civilmente o del convivente (anche adottato o in affidamento), si potrà richiedere la corresponsione di una somma annua una tantum di euro 5.000 lordi, che verrà erogata con la prima mensilità utile a partire dallo stipendio del mese di giugno.

Accedendo alla funzionalità in #People, il dipendente dovrà selezionare il familiare convivente per cui richiedere la provvidenza e allegare:

1 – certificati e verbali medici, attestanti lo stato di gravità senza alcuna indicazione della diagnosi, a scelta tra quelli indicati nell’elenco seguente: 

– certificazione medica rilasciata dalla competente Commissione medica ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge n. 104/1992; 

– certificati medici, purché rilasciati da strutture pubbliche, dai quali risulti un’invalidità civile totale e permanente al 100%; 

– certificati medici che comprovino lo stato di “cieco assoluto” ovvero lo stato di “sordo” del familiare per il quale si desidera richiedere la provvidenza; 

– sentenze del tribunale che pronunciano definitivamente la situazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3, Legge n. 104 – 05.02.1992;

2 – certificazione attestante l’indennità di accompagnamento per figli minori beneficiari;

3 – autocertificazione relativa allo stato di relazione con il dipendente, integrata, in caso di richiesta di provvidenza per il figlio del coniuge, dell’unito civilmente o del convivente di fatto, della parte di autocertificazione attestante l’inserimento nel proprio stato di famiglia;

4 – attestazione comprovante la sussistenza del requisito reddituale per i familiari maggiorenni con documentazione idonea (ad esempio dichiarazione dei redditi del familiare riferita all’anno precedente).

Solo in caso di impossibilità all’utilizzo della funzionalità online, si potrà inoltrare, sempre entro e non oltre il 30 aprile, la richiesta tramite modulo, via mail alla casella provvfamiliaricondisabilitainsituazionedigravita@intesasanpaolo.com, allegando tutta la documentazione necessaria.

Maggiori informazioni sono consultabili nel portale #People > Normativa HR > Schede Normative > Disabilità > Provvidenze economiche per familiari con disabilità in situazione di gravità.

È sempre possibile chiedere chiarimenti o supporto attraverso il portale #People > Assistenza > #People – Servizi amministrativi – Richieste amministrative > Provvidenze per familiari con disabilità in situazione di gravità. 

PVR 2023: Consuntivazione

Nell’incontro con l’azienda del 17 aprile 2024 è stato fatto il punto della situazione sull’erogazione del Premio Variabile di Risultato (PVR) 2023.

Con l’accordo firmato dalle Organizzazioni Sindacali lo scorso anno il premio minimo previsto (riferito al gestore base / seniority 1) era già stato portato da 800€ a 1020€ (+28%) con possibilità di rivalutazione in base ai risultati di Gruppo. Visti i risultati a consuntivo, che evidenziano il raggiungimento del 129,90% del budget, il premio base è stato ulteriormente rivalutato, portando ad un ulteriore aumento del 20% sulle tabelle previste.

Per quanto riguarda quindi il minimo erogato (es. gestore base/seniority 1) si passa da 1.020€ a 1.224€.

Si è praticamente passati da un Bonus Pool previsto di 130 milioni a quello erogato di 167,5 milioni, portando l’intero budget destinato al PVR 2023 alla cifra totale di 226,8 milioni.

I colleghi destinatari di PVR sono un totale di 60.699 (33.894 con “scorecard”), dei quali 43.423, pari al 72%, saranno destinatari anche della quota di eccellenza. Le filiali andate a premio sono state il 76%, per un totale di 2.563 filiali.

Sono stati oggetto di decurtazione del 30% dell’eventuale quota di eccellenza per ritardo sulla formazione il 9% dei colleghi che operano in strutture con “scorecard” ed il 7,7% di colleghi in strutture senza “scorecard”. Per quanto riguarda la riduzione del premio in quanto percettori di una RAL superiore a quella media, i colleghi impattati sono stati 607, pari all’1% degli aventi diritto.

Il 72% dei colleghi ha maturato la “quota A” di eccellenza individuale, percentuale che sale al 79% nelle strutture con “scorecard”. I colleghi che lavorano in filiali andate in eccellenza ma con valutazione inferiore ad “in linea con le aspettative” (e quindi esclusi dall’erogazione) sono stati 383 su 26.805. Per via dell’alto numero di filiali andate a premio l’azienda ha riproporzionato il premio erogando il 62% per i direttori di filiale ed il 48,8% per i restanti ruoli nel territorio commerciale Retail, il 70,7% per l’Exclusive e l’83% per i restanti territori.

Per quanto riguarda la “quota B” di eccellenza (ex premio SET) le filiali che la hanno raggiunta sono state il 74%. Anche in questo caso, per via dell’alto numero di filiali andate a premio l’azienda ha riproporzionato il premio riducendo le somme previste del 50,15%.

Pur comprendendo la necessità della Banca di rimanere nei limiti degli importi messi a bilancio per il premio stesso e che si sta parlando della quota di eccellenza di disponibilità aziendale, ribadiamo la nostra contrarietà al modello di riproporzionamento agito in maniera unilaterale dall’azienda e che continua a non essere preventivamente condiviso e discusso con le Organizzazioni Sindacali.

I colleghi che hanno potuto beneficiare dell’incremento della quota base perché aventi una RAL inferiore ai 37.000€ sono stati 9.229 (pari al 15,2% dei percettori di PVR).

Le lettere con i premi saranno consegnate dai propri Responsabili a partire dalla prossima settimana. In continuità con gli anni precedenti il premio individuale verrà pagato in anticipo con accredito sul conto corrente il 9 maggio e sarà rendicontato nella busta paga di maggio.

Come Organizzazioni Sindacali valutiamo in modo positivo gli effetti prodotti dall’accordo firmato lo scorso anno che, pur tenendo conto di tutti i limiti derivanti dai sistemi di riproporzionamento attuati dall’azienda per quanto riguarda la parte di eccellenza, ha permesso di erogare una cifra minima di 1.224€ (riferito al gestore base/seniority 1).

Ricordiamo che a questa cifra va aggiunto il pro-quota in maturazione per chi ha aderito al piano Lecoip 3.0, ovvero la cifra erogata come anticipo PVR negli altri casi.

I risultati ottenuti dal Gruppo nel 2023 sono frutto del lavoro dei colleghi e della dedizione che dimostrano ogni anno nello svolgere il proprio lavoro, che porta la nostra azienda a superare immancabilmente il Budget prefissato.

Grazie agli accordi sottoscritti dalle Organizzazioni Sindacali si garantisce, inoltre, l’accesso alle agevolazioni fiscali previste dalla legge per i premi di risultato.

Qui il documento in pdf

TRASFORMARSI IN GLOBAL ADVISOR (contratti misti)

L’Azienda sta incontrando i Gestori Privati riproponendo la trasformazione del contratto full time del credito in contratto part time con collegato contratto di agenzia. Di fatto sta chiedendo ai colleghi di diventare Global Advisor, nuova denominazione delle Lavoratrici e Lavoratori con contratto misto, per un periodo non inferiore a due anni, salvo possibilità di rientro anticipato a fronte di accettazione aziendale della richiesta.

A livello nazionale, fino ad oggi, solo 54 colleghi Intesa Sanpaolo hanno aderito, passando al contratto misto.

Premesso che la validità della proposta va inquadrata nella situazione individuale di ciascun collega (anzianità di servizio, inquadramento, prospettive di carriera), come Organizzazioni sindacali crediamo che la scarsa adesione dimostrata fino ad oggi sia da ricercare in diversi punti di criticità, da sempre segnalati ad Intesa Sanpaolo, che in sintesi sono:
• Assenza di percorsi professionali dedicati di crescita professionale;
• Sistema premiante non contrattato per la parte lavoratore autonomo;
• Mancanza di pricing competitivi attivabili dal collega;
• Difficoltà ad accedere alle agevolazioni in materia di mutui vista la riduzione significativa del reddito fisso e le diverse modalità di valutazione del reddito da lavoro autonomo;
• Mancanza di locali di proprietà dell’azienda ove il Global Advisor possa incontrare il cliente;
• Nel caso il collega decida di rientrare a full time al termine del primo biennio, mancanza di chiarezza sulla sede di rientro: sul tema l’Azienda assicura solo il rispetto delle regole in tema di trasferimento;
• Difficoltà nella gestione dei contributi pensionistici versati per la parte di lavoro autonomo (alla Gestione Lavoratori Autonomi, pari al 24,48% del reddito, ed alla cassa ENASARCO, pari al 17%);
• Forte contrazione dei contributi pensionistici versati sia al Fondo Pensione che all’INPS. Problema che cresce se il collega è sottoposto al calcolo contributivo pieno.

Alla luce di tali criticità e sottolineando che si tratta di un rapporto di lavoro individuale non regolato da accordi sindacali vigenti, invitiamo tutti i colleghi eventualmente interessati al passaggio a GA a confrontarsi preventivamente con il proprio sindacato di riferimento per poter effettuare una scelta consapevole su un tema che rischia di impattare fortemente sia sul reddito attuale sia su quello futuro.

qui il documento in PDF

Approfondimento sulla possibilità di anticipare i Premi di Anzianità (se previsti)

Come noto – anche a seguito delle notizie da noi diffuse in occasione della firma dell’accordo sindacale (qui la news 23.12.2023) e dell’invio delle comunicazioni aziendali alle colleghe e ai colleghi coinvolti (qui la news 29.03.2024) – in queste settimane, a favore di coloro che avessero in maturazione i cc.dd. Premi di anzianità (detti anche Premi di fedeltà) è offerta la possibilità di ottenere la liquidazione anticipata dell’importo maturato alla data del 31 dicembre 2023, con una maggiorazione correlata al periodo che separa dalla completa maturazione.

Anche in relazione ai quesiti che ci sono stati posti dopo la ricezione delle mail, riteniamo utile tornare in argomento per un riepilogo dell’intera materia.

I Rappresentanti Sindacali della FISAC CGIL sono come sempre a disposizione per chiarimenti.

Qui potete consultare l’approfondimento

FSI: DAL 22 APRILE SARÀ POSSIBILE EFFETTUARE LA PRE-ADESIONE ALLA POLIZZA LTC VOLONTARIA 2024 PER GLI ISCRITTI AL FSI COPERTI DALLA LTC DEL CCNL CREDITO

Dal 22 aprile sarà attiva la procedura per dare la pre-adesione alla LTC volontaria Generali, per tutti gli iscritti al FSI coperti dalla LTC del CCNL del Credito e i loro famigliari maggiorenni iscritti al FSI che non hanno sottoscritto la polizza per il 2023.

Il Fondo Sanitario Integrativo ha ottenuto importanti miglioramenti per la polizza LTC volontaria.
In caso di non autosufficienza la rendita mensile è stata aumentata da 1.300€ a 1.500€ a fronte dello stesso premio dell’anno precedente pari a 70,00€ annui per persona assicurata.

Chi ha già perfezionato il contratto 2023 sul sito della compagnia non deve fare nulla, in quanto, Il contratto si rinnova automaticamente di anno in anno.

L’iscritto, anche con riguardo ai familiari beneficiari, entrando in procedura potrà:

  • effettuare la pre-adesione per il 2024,
  • revocare la polizza già sottoscritta precedentemente, nel caso non si intenda confermare la copertura per il 2024.

 

FSI: FINO AL 17 MAGGIO È POSSIBILE ADERIRE ALLA LTC VOLONTARIA PER GLI ISCRITTI NON COPERTI DALLA LTC DEL CCNL DEL CREDITO

Agli iscritti non destinatari della copertura LTC prevista dal CCNL del credito e gestita da CASDIC (ex dipendenti che hanno concluso il rapporto di lavoro attivo prima del 1° gennaio 2008 o dipendenti di società che non applicano il CCNL del credito) e all’eventuale coniuge/unito civilmente/coniuge di fatto, reso beneficiario, in via straordinaria, il Fondo riserva la possibilità di aderire alla polizza LTC volontaria senza alcun limite di età.

La contribuzione da versare alla Gestione Fondo Protezione è pari a 80€ annui per ciascuna persona assicurata. La polizza una volta sottoscritta, si rinnova di anno in anno e la copertura, salvo disdetta dell’interessato, resta valida senza limiti d’età.

L’adesione è facilitata e non richiede la compilazione del questionario anamnestico, ma è soggetta alle esclusioni previste dal contratto di assicurazione: per il relativo dettaglio clicca qui.

Al verificarsi dello stato di non autosufficienza, la Compagnia Assicurativa riconoscerà una rendita annuale di 15.600€ erogata in rate mensili pari a 1.300€.

L’adesione potrà avvenire unicamente on line direttamente dalla propria “Area Iscritto” accessibile da portale web del Fondo; non verranno prese in considerazione dal Fondo e dalla Compagnia richieste di sottoscrizione pervenute in formato cartaceo, tramite mail o altro canale.

Si invitano tutti gli iscritti interessati a verificare l’accesso alla propria “Area Iscritto”; clicca qui per conoscere come “Recuperare la password” e come “Modificare i dati di contatto” in Area Iscritto.

 

4 NUOVE POSIZIONI APERTE SU JOBS@ISP

Come d’uso ve ne diamo conto, su Jobs@ISP, il mercato del lavoro INTERNO di Intesa Sanpaolo, fino al 26 aprile 2024 ci sono 4 nuove opportunità aperte. Trovate una sintesi delle ricerche in corso qui di seguito con i rimandi diretti ai dettagli di ciascuna di esse.

L’Area di Governo Chief Compliance Officer e le Divisioni Insurance, Private Banking e International Subsidiary Banks stanno cercando nuovi colleghi.

JOB FAMILY AUDIT, RISK, COMPLIANCE, LEGAL

Professional AML Competence Center KYC Control Room per la Divisione Private Banking

All’interno della struttura AML Network Support della Divisione Private banking avrai la possibilità di occuparti dei processi di AML in ottica di efficientamento e automatizzazione. Se ritieni di possedere buone capacità relazionali e di analisi e sintesi, attitudine all’innovazione tecnologica con attenzione all’evoluzione di mercato, potresti essere la persona giusta per questa opportunità nella Divisione Private Banking. >> Vai alla posizione

Internal Governance Analyst per la Divisione International Subsidiary Banks

Cerchiamo una persona entusiasta da inserire nel nostro team di Milano. Insieme agli altri membri del team, supporterai i processi di governance interna; la posizione è complessa e giocherà un ruolo fondamentale nel garantire che la governance interna raggiunga e realizzi i suoi obiettivi in linea con i KPI. La chiave del successo sarà la capacità di lavorare a fianco degli altri membri del team per garantire l’adeguatezza degli accordi di governance e il buon funzionamento dell’ufficio di Internal Governance. >> Vai alla posizione

 Analista Transaction Monitoring AML per l’Area di Governo Chief Compliance Officer

All’interno della Direzione Centrale Anti Financial Crime, nel Servizio Transaction Monitoring AML, potrai seguire le attività legate al processo di monitoraggio transazionale dell’operatività dei clienti retail, corporate e private. Se ti hanno sempre incuriosito le attività della Banca legate al monitoraggio delle transazioni e vorresti mettere a frutto sia le tue precedenti esperienze sia le tue capacità analitiche e di reporting, potresti esser la persona giusta per l’Area di governo Chief Compliance Officer. >> Vai alla posizione

Specialista Gestione Reclami Danni per la Divisione Insurance

All’interno della Struttura Gestione Reclami Danni avrai l’opportunità di lavorare in un team, di conoscere e confrontarti con tutte le funzioni della Compagnia dando un contributo partendo dalla gestione dei reclami per migliorare il livello dei servizi offerti. Se hai sempre avuto interesse per le tematiche assicurative e vorresti utilizzare le tue competenze per dare supporto alla gestione delle problematiche assicurative dei clienti e per migliorare i prodotti e i processi della Compagnia, scopri come potresti essere la persona giusta per la Divisione Insurance. >> Vai alla posizione

Vuoi candidarti da app mobile?

Accedi all’App #People dal tuo smartphone aziendale o Bring Your Own Device e leggi questa news direttamente da mobile. Puoi anche esplorare la sezione Jobs@ISP e cercare la posizione che ti interessa nelle Job Family di Intesa Sanpaolo.

Per utilizzare l’App #People è necessario aver attivato StrongAuth. Se non l’hai ancora fatto, dal tuo pc >> Vai a StrongAuth

Clicca qui per scoprire di più

Visita #People-Jobs@ISP

Scopri le regole di Jobs@ISP

 

CONDIZIONI AGEVOLATE: RICONOSCIMENTO DELL’AGEVOLAZIONE FINANZIARIA SULL’IMPOSTA DI BOLLO 2023

Da oggi inizieranno le attività di riconoscimento dell’agevolazione fino a un massimo di 34,20 euro con accredito sul c/c, come avevamo anticipato qui.
L’agevolazione varrà per i soli prodotti finanziari custoditi in Depositi Amministrati, Rubriche Fondi e Rubriche Pronti Termine identicamente intestati (con priorità ai prodotti finanziari intestati al singolo collega in servizio, esodo e quiescenza) e appoggiati sul conto di accredito dello stipendio (Tipo A) o su conto corrente di Tipo B.

Con riferimento ai rapporti estinti, l’imposta calcolata al rendiconto di estinzione è pari a:
– 1 euro se nel rendiconto c’è stata movimentazione
– non dovuta se nel rendiconto non c’è stata movimentazione.

Anche per il 2023 il riconoscimento dell’agevolazione, fino alla concorrenza massima di 34,20 euro, avverrà in unica soluzione con valuta 31 dicembre 2023.

Riferimenti normativi – DL  n. 201 del 6 dicembre 2011 e successive modifiche.

Per approfondire le questioni relative alle Condizioni agevolate, puoi consultare la nostra guida CONDIZIONI AGEVOLATE E FINANZIAMENTI ricorda comunque che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimentisono a tua disposizione per ogni chiarimento

 

AGGIORNAMENTO GUIDA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Il nostro Esperto Giampiero Reccagni ha aggiornato la Guida alla Previdenza Complementare, l’unica importante novità riguarda l’apertura alle nuove adesioni, a decorrere dal 1° aprile, del comparto STABILITA’ che è stato quindi inserito nella Parte I – Le informazioni chiave per l’aderente – Scheda “Presentazione” e nella Parte II “Le informazioni integrative Scheda “Le opzioni di investimento – le caratteristiche” della  “Nota Informativa e Appendice”.

Come sempre le parti variate sono evidenziate in giallo in questo modo e Giampiero è a vostra disposizione per chiarimenti e consulenze.

Vi ricordiamo che potete contattare anche i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti).

 

 

RAFFAELE BOSCO È IL NUOVO ESPERTO DELLA NOSTRA GUIDA AL CONTO SOCIALE

In considerazione dell’imminenza della data del 12 aprile (termine per la eventuale destinazione del PVR a Conto Sociale), ma anche della prossimità del 30 aprile (scadenza stabilita sia per la richiesta del Contributo welfare figli, sia per la Provvidenza familiari disabili), il nostro nuovo esperto, Raffaele Bosco, ha rivisitato interamente la Guida Conto Sociale.

La Guida include ora alcune nuove sezioni, tra cui quella che riepiloga la normativa sui fringe benefit (occorrerà prestare molta attenzione per non incorrere in oneri imprevisti), e i capitoli sul Conto Welfare UBI e sulla piattaforma Welfare Hub.

D’ora in avanti Raffaele provvederà agli ulteriori aggiornamenti in materia e risponderà ai quesiti che vorrete porgli.

Potete contattarlo a questo indirizzo: raf.bosco68@gmail.com

 

ENTRO IL 12 APRILE SI PUÒ SCEGLIERE DI DESTINARE AL CONTO SOCIALE RIFERITO AL PVR 2023

Come vi avevamo comunicato qui si sono realizzate le condizioni (correlate all’andamento di alcune voci di bilancio e al superamento del budget) per il riconoscimento del Premio riferito al 2023 e in pagamento nel 2024. Di conseguenza fino al 12 aprile è possibile – per chi lo desidera – esercitare l’opzione di destinazione in conto sociale. Come d’uso riportiamo un estratto della relativa news aziendale e con l’occasione vi ricordiamo che potete consultare la nostra Guida PVR e la nostra Guida Conto Sociale.

I colleghi con reddito da lavoro dipendente non superiore ad euro 80.000 lordi nel 2023 possono scegliere fino al 12 aprile di destinare il proprio PVR al Conto Sociale, entro un importo massimo di 3.000 euro.

In alternativa, è confermata la possibilità di liquidazione in busta paga, beneficiando della tassazione agevolata del 5% con i medesimi limiti per le somme erogate nel 2024, come previsto dalla Legge di Bilancio 2024.

L’importo del PVR spettante sarà comunicato dopo l’approvazione del Bilancio 2023.

Destinando il PVR al Conto Sociale, è possibile beneficiare della totale esenzione contributiva e fiscale:

a) per il rimborso delle spese sostenute nel corso del 2023, se non già rimborsate tramite il Conto Sociale dello scorso anno o portate in detrazione/deduzione, e anche di quelle sostenute nel 2024, per:

  • servizi di educazione e istruzione, anche in età prescolare, per i figli,
  • servizi di assistenza ai familiari anziani o non autosufficienti anche non fiscalmente a carico,
  • acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale del dipendente e dei familiari fiscalmente a carico;

b) in caso di versamento di contribuzione aggiuntiva alla propria posizione di previdenza complementare;

c) per accedere a beni e servizi erogati tramite piattaforma Welfare Hub, che ricomprendono:

  • pacchetti viaggio,
  • abbonamenti a strutture sportive e palestre, centri benessere e prestazioni mediche,
  • ingressi a musei, cinema, parchi e abbonamenti editoria,
  • servizi welfare rientranti tra i “fringe benefit”: voucher per carburanti, alimentari, tecnologia e abbigliamento entro i limiti di legge;

Inoltre, per il 2024 sarà possibile chiedere mediante Conto Sociale il rimborso delle spese sostenute per il pagamento delle utenze domestiche del servizio idrico integrato, dell’energia elettrica e del gas naturale incluse nei “fringe benefit”.

Le disposizioni in vigore per il corrente anno 2024 prevedono che i c.d. “fringe benefit” (beni e servizi prestati dal datore di lavoro, quali ad esempio: valore convenzionale dell’auto aziendale, foresteria-alloggio in uso al dipendente, mutui e prestiti a tasso agevolato, i voucher e i rimborsi delle spese per utenze domestiche sopra menzionate) non concorrono a formare reddito qualora il loro importo complessivo non superi il limite di legge. Al superamento del suddetto limite tutto l’importo cumulato nell’anno concorre alla formazione del reddito imponibile fiscale e contributivo. Per il 2024 il limite è di € 1.000 complessivi e può essere elevato a € 2.000 per i lavoratori dipendenti con figli fiscalmente a carico, che abbiano inviato l’autocertificazione di cui alla news del 1° marzo 2024, fermo restando che tale condizione non cambi nel corso dell’anno.  Ogni variazione deve essere tempestivamente comunicata all’azienda al fine dell’attribuzione della soglia corretta.

Si ricorda che per mutui e prestiti agevolati a tasso fisso ai fini della determinazione del fringe benefit si deve considerare il tasso ufficiale di riferimento (MRO) in vigore alla data di erogazione del mutuo o di rinegoziazione/surroga; per i mutui a tasso variabile il tasso ufficiale di riferimento (MRO) da considerare è quello vigente alla scadenza di ciascuna rata. Si precisa inoltre che i fringe benefit sono valorizzati solo se il tasso MRO risulta maggiore al tasso applicato al mutuo/prestito in ammortamento.

La scelta di destinazione si effettua in #People > Servizi Ammnistrativi > Richieste amministrative > Conto Sociale – Destinazione importi (PVR, PAV e Premio Sociale).

BANCA DEL TEMPO: A Bari, Cagliari, Firenze, Forlimpopoli, Milano, Pesaro e Torino SONO APERTE LE CANDIDATURE PER NUOVE INIZIATIVE DI VOLONTARIATO

Ogni anno, a seguito dell’accordo sindacale sulla Banca del Tempo, l’azienda mette a disposizione una quota di permessi retribuiti che consentono ai colleghi di prestare la loro opera a favore di progetti con finalità sociali, in associazioni senza fini di lucro. L’azienda ha comunicato la notizia, allo scopo di darne la massima diffusione, come d’uso riportiamo un estratto della news aziendale.

Aperte le candidature per le future iniziative in tutta Italia fino al 16 aprile

Nei prossimi mesi di maggio e giugno per le colleghe e i colleghi del Gruppo sarà nuovamente possibile vivere una esperienza di volontariato aziendale, partecipando a progetti e attività con finalità sociali promossi da enti selezionati con la collaborazione della Direzione Impact. Queste iniziative sono realizzate con il sostegno della Banca del tempo in molte realtà sul territorio nazionale:

– Bari                Associazione InConTra

– Cagliari          Associazione Sportiva SA.SPO.

– Firenze          Banco Alimentare della Toscana

– Forlimpopoli         Cooperativa di solidarietà integrazione e ricerche Lamberto Valli

– Milano         CAF 

– Pesaro         Gulliver Onlus

– Torino         Cenacolo Eucaristico della Trasfigurazione, European Research Institute

Nella scheda allegata è disponibile il dettaglio delle iniziative con le relative date e una breve presentazione delle associazioni coinvolte.

Le esperienze consentiranno di partecipare attivamente a momenti di convivialità, accoglienza, sostegno quali per esempio animazione, attività ricreative, preparazione e distribuzione di pacchi alimentari e supporto logistico.

Il tempo dedicato per queste iniziative di volontariato in orario di lavoro è coperto dai permessi retribuiti della Banca del tempo, messi a disposizione dal Gruppo con una dotazione di ore dedicata.

É possibile aderire alle iniziative previste nel calendario allegato entro martedì 16 aprile p.v.

In caso di adesioni superiori al numero massimo di partecipanti richiesti dall’Associazione/Ente, la tua candidatura sarà tenuta in considerazione per analoghe iniziative che potranno essere organizzate in futuro.                                                        
La Banca del Tempo è lo strumento del contratto collettivo di secondo livello che consente a tutti di essere più vicini alle colleghe e ai colleghi che hanno necessità di tempo per gravi e accertate situazioni personali e/o familiari: ognuno di noi può contribuire alla Banca del Tempo donando minuti o ore di ferie e/o permessi. Il Gruppo versa annualmente 65.000 ore e “raddoppia” tutte le donazioni fatte dai colleghi.

La sezione per donare è Dona tempo nella sezione #People > Servizi Amministrativi > Consuntivazione Presenze e Assenze > Ferie e Permessi residui >Donazioni Banca del tempo.

Per approfondire le tante opportunità offerte dalla Banca del tempo è possibile consultare il portale #People, sezione Servizi alla Persona > La Vetrina dei Servizi > Solidarietà e Volontariato > Iniziative di solidarietà e volontariato.

 

Scheda delle iniziative

Link per le candidature

La Banca del Tempo è Volontariato, ma serve anche per ottenere permessi retribuiti per far fronte alla proprie situazioni di difficoltà. Lo sai quando puoi CHIEDERE permessi della Banca del Tempo? Ricordati che:

  • se stai affrontando una situazione familiare difficile e hai bisogno di più tempo per gestirla…;
  • se la tua situazione è veramente molto grave e prolungata… puoi ottenere anche ulteriori giorni, a fronte di donazioni mirate da parte dei colleghi;
  • se hai finito i permessi 104 per un tuo familiare, e hai bisogno di più tempo per prendertene cura …

Per richiedere permessi della Banca del tempo è attivo l’apposito applicativo presente nella sezione dedicata.

Conosci tutte queste opportunità? Conosci davvero la Banca del Tempo e tutto quello che puoi farci? Per approfondire tutte le questioni legate alla Banca del tempo (vi ricordo che è possibile donare tempo a favore dei colleghi che siano in difficoltà, eventualmente anche in maniera mirata, e  che ovviamente è possibile ottenere del tempo per far fronte alle proprie esigenze gravi e improvvise) potete consultare la GUIDA ALLA BANCA DEL TEMPO. Si ricorda peraltro che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti) sono sempre a tua disposizione per ogni chiarimento.

FISAC Flash: rimborso bolli DA e ampliamento perimetro visite mediche volontarie

RIMBORSO BOLLI

L’azienda ha confermato che, come ogni anno, nel mese di aprile provvederà al rimborso dei bolli previsti per i Depositi Amministrati in convenzione Dipendenti.

VISITE MEDICHE VOLONTATRIE

L’azienda ci ha informato che prosegue il piano di ampliamento territoriale del network delle strutture sanitarie convenzionate con InSalute per la prenotazione delle visite mediche volontarie e gratuite per la promozione della salute previste dall’accordo 26 maggio 2023 con l’estensione delle prestazioni alle piazze di Brescia, Padova, Pordenone e Venezia Mestre.
Inoltre la richiesta di tali visite sarà resa possibile anche alle colleghe e ai colleghi della Società facenti parte del Gruppo diverse da Intesa SanPaolo S.p A.
Qui trovate le modalità di richiesta

Pubblicato il nuovo Codice Interno di Comportamento di Gruppo

L’azienda ha provveduto oggi ad aggiornare e pubblicare la nuova versione del Codice interno di Comportamento.

Con l’occasione torniamo ad invitarvi ad una attenta lettura e comprensione del Codice Interno di Comportamento di Gruppo in quanto la violazione dei principi e delle norme contenute in questo documento può comportare sanzioni anche molto serie e peraltro non è opponibile in nessun caso la mancata conoscenza delle norme.

Proprio per questo vi invitiamo anche alla consultazione della nostra Guida Responsabilità Disciplinare e Patrimoniale e a contattare preventivamente i vostri sindacalisti di riferimento per una valutazione dei casi che ritenete dubbi.

Di seguito vi riportiamo un estratto della news aziendale in questione.

In questi giorni è stato pubblicato il nuovo Codice Interno di Comportamento di Gruppo.

Approvato il 6 febbraio scorso dal Consiglio di Amministrazione, il documento definisce le regole di condotta essenziali che devono guidare tutti i colleghi, ma non solo: il Codice è destinato anche agli organi di amministrazione e di controllo, ai consulenti finanziari non dipendenti, agli agenti, ai collaboratori esterni e agli stagisti.

Il Codice di Comportamento è rappresentativo dell’identità del Gruppo; si ispira ai valori espressi nel Codice Etico quali Integrità, Eccellenza, Trasparenza, Rispetto delle specificità, Equità e Inclusione, Valore della Persona, Tutela dell’Ambiente e indica i comportamenti da tenere o da evitare per perseguire con professionalità, diligenza, onestà e correttezza gli interessi dell’azienda, dei clienti, degli azionisti e della società nel suo complesso. 

Tra le principali novità vi è l’aggiornamento dell’art.2 in materia di normative di particolare rilievo, alle quali sono state aggiunte quelle in materia di DE&I, Privacy e Cybersecurity,  dell’art. 4, che ha recepito i contenuti del Decreto Trasparenza in materia di “altre attività lavorative”, e dell’art. 21, che è stato aggiornato con le nuove disposizioni legislative sul whistleblowing.

FSI: ADEMPIMENTI FISCALI 2024

Sono progressivamente disponibili in Area Iscritto i riepiloghi dei rimborsi e dei contributi.

Come previsto dalla vigente normativa, il Fondo Sanitario ha comunicato all’Agenzia delle Entrate l’ammontare complessivo dei rimborsi effettuati agli iscritti nel corso del 2023, anche per conto di eventuali familiari beneficiari. Il Fondo ha comunicato anche i pagamenti liquidati agli Enti che hanno erogato le prestazioni in convenzione nel 2023 o negli anni precedenti e saldate nel 2023.

Accedendo all’Area Iscritto – “GESTIONE PRATICHE Fino al 31.12.2023“, è possibile consultare e stampare il riepilogo che dettaglia:

  • rimborsi riconosciuti dal Fondo nel 2023 per le spese sanitarie sostenute, ivi compresi quelli relativi alla franchigia delle prestazioni che rientrano nel Piano biennale di prevenzione liquidati nel corso del 2023 anche per prestazioni fruite nel 2022
  • pagamenti effettuati nel 2023 dal Fondo a favore degli Enti erogatori per le prestazioni rese in assistenza convenzionata.

 

Per consultare e scaricare il riepilogo:

  • per gli iscritti con prestazioni erogate direttamente dal Fondo, accedere alla sezione “GESTIONE PRATICHE Fino al 31.12.2023“, cliccare sulla freccia a fianco del proprio nome e selezionare la voce “Estratti Conto”. I riepiloghi delle prestazioni non sono consultabili da App.
  • per gli iscritti che fruiscono di prestazioni per il tramite di Unisalute inserire le credenziali di accesso (all’area riservata Unisalute) e cliccare sulla sezione “Estratto Conto” selezionando il periodo di riferimento.

 

Sempre nell’Area Iscritto, sezione “Il tuo profilo” – box “Contribuzione”- sezione “RIEPILOGO CONTRIBUTI ANNUALI“, è consultabile e disponibile per la stampa il riepilogo dei contributi addebitati su conto corrente e corrisposti al Fondo nel 2023, dagli iscritti in esodo e in quiescenza anche per conto dei rispettivi familiari. Detti contributi, ivi compresi quelli relativi alle coperture Long Term Care, sono stati comunicati dal Fondo all’Agenzia delle Entrate.

I riepiloghi delle prestazioni e dei contributi verranno inviati tramite posta a partire dal 15 aprile 2024 ai soli iscritti in quiescenza / in esodo che non hanno censito un indirizzo mail personale nella propria Area Iscritto.

Ulteriori informazioni sugli adempimenti fiscali 2024 – redditi 2023 sono disponibili nella circolare n. 01/2024, nel documento allegato “730 precompilato: Contributi al Fondo e rimborsi per spese sanitarie” che riporta alcuni esempi e nel documento “730 precompilato: informazioni aggiuntive“.

 

Allegati
Circolare n. 1/2024
730 precompilato: Contributi al Fondo e Rimborsi per spese sanitarie
730 precompilato: Informazioni aggiuntive

 

5 NUOVE POSIZIONI APERTE SU JOBS@ISP

Come d’uso ve ne diamo conto, su Jobs@ISP, il mercato del lavoro INTERNO di Intesa Sanpaolo, fino al 19 aprile 2024 ci sono 5 nuove opportunità aperte. Trovate una sintesi delle ricerche in corso qui di seguito con i rimandi diretti ai dettagli di ciascuna di esse.

Le Divisioni Insurance e International Subsidiary Banks stanno cercando nuovi colleghi.

JOB FAMILY CORPORATE BUSINESS

Performance and Data Management Specialist per la Divisione International Subsidiary Banks

All’interno del Dipartimento Corporate & SME, avrai l’opportunità di gestire ed elaborare dati economici, finanziari e commerciali rilevanti per i clienti Corporate e SME, concentrandoti sull’analisi di business e sulla reportistica a diversi livelli di aggregazione (CSME complessivo, per banca, segmento di clientela, famiglia di prodotti, canale di vendita, area geografica). Se sei una persona curiosa, con ottime capacità quantitative e analitiche e con una forte determinazione a raggiungere i tuoi obiettivi, potresti essere la persona giusta per entrare a far parte della Divisione International Subsidiary Banks! >> Vai alla posizione

JOB FAMILY DIGITAL, TECH & DATA MANAGEMENT

Quality Assurance Analyst per la Divisione International Subsidiary Banks

All’interno del Dipartimento Retail & Wealth Management, nella Struttura Digitale, potrai contribuire a garantire la corretta attuazione dell’agenda di trasformazione digitale, assicurando l’esecuzione di tutti i processi di garanzia della qualità, grazie a un approccio centralizzato per la gestione degli incidenti e la risoluzione dei bug. Se sogni di lavorare in un ambiente dinamico e in rapida evoluzione, all’interno di team multidisciplinari e multiculturali dove poter utilizzare quotidianamente la lingua inglese, scopri come entrare a far parte della Divisione International Subsidiary Banks. >> Vai alla posizione

Senior Innovation Specialist per la Divisione Insurance

All’interno del Servizio Studi, Data office e Mercati Internazionali avrai l’occasione di coordinare e supportare l’implementazione di progetti innovativi, approfondendo tutti gli impatti (tecnologici, economici, di rischio ecc.) con le competenti strutture della Divisione. Se desideri utilizzare le tue competenze nella Finanza e la passione per i trend innovativi, se hai spirito d’iniziativa, propensione all’innovazione e capacità di lavorare per obiettivi, potresti essere la persona giusta per entrare a far parte della Divisione Insurance. >> Vai alla posizione

JOB FAMILY LENDING, FINANCE, ACCOUNTING & CONTROLLING

Cost Management Specialist per la Divisione Insurance

All’interno del Cost Management potrai occuparti, tra l’altro, di tematiche relative al Capital Budget e alla predisposizione del forecast di Oneri Operativi sulla base delle chiusure contabili mensili per le Legal Entity governate direttamente. Se hai una spiccata attitudine a lavorare in autonomia, su scadenze e qualità del risultato, unita a buone capacità relazionali e di problem solving, allora questa potrebbe essere l’occasione giusta per te! >> Vai alla posizione

Junior Specialist Tesoreria Finanza per la Divisione Insurance

All’interno del Servizio Middle Office Titoli e Tesoreria avrai l’opportunità di supportare i colleghi del team nel garantire la corretta gestione finanziaria ed operativa degli strumenti finanziari detenuti dalle Compagnie della Divisione. Se hai una buona conoscenza delle piattaforme di remote banking e dei sistemi di regolamento cash e il teamworking è la tua dimensione ideale, scopri come entrare a far parte della Divisione Insurance. >> Vai alla posizione

Vuoi candidarti da app mobile?

Accedi all’App #People dal tuo smartphone aziendale o Bring Your Own Device e leggi questa news direttamente da mobile. Puoi anche esplorare la sezione Jobs@ISP e cercare la posizione che ti interessa nelle Job Family di Intesa Sanpaolo.

Per utilizzare l’App #People è necessario aver attivato StrongAuth. Se non l’hai ancora fatto, dal tuo pc >> Vai a StrongAuth

Clicca qui per scoprire di più

Visita #People-Jobs@ISP

Scopri le regole di Jobs@ISP

DISPONIBILE IL RIEPILOGATIVO DEI RIMBORSI OTTENUTI TRAMITE IL CONTO SOCIALE

La banca ha reso disponibile l’applicazione che contiene il riepilogo delle spese rimborsate ai colleghi tramite “Conto sociale”. E’ possibile consultare la documentazione relativa a ciascuna pratica.

Da oggi è possibile visualizzare e stampare il riepilogo annuale di tutti i rimborsi ottenuti attraverso il Conto Sociale dello scorso anno e degli importi destinati a previdenza complementare, oltre a poter consultare la documentazione relativa a ciascuna pratica.

Il riepilogo è disponibile in #People > Servizi Amministrativi > Richieste amministrative > Conto Sociale – Riepilogo rimborsi anni precedenti

È utile ricordare che:

– la documentazione originale di tutte le spese rimborsate, anche solo parzialmente, deve essere conservata fino al termine del quinto anno solare successivo a quello in cui è stata sostenuta la spesa. La documentazione dovrà essere esibita in caso di verifica disposta dalla banca o dagli uffici competenti dell’Amministrazione Finanziaria;

– per la quota oggetto del rimborso, il collega (o anche il coniuge e/o il familiare anziano o non autosufficiente cui eventualmente la spesa si riferisce) non potrà utilizzare la documentazione relativa alle spese rimborsate tramite il Conto Sociale per:

  1. il riconoscimento di ulteriori importi o provvidenze che presuppongano il sostenimento di tali spese;
  2. il riconoscimento di ulteriori detrazioni/deduzioni fiscali sulla parte di spesa rimborsata tramite il Conto Sociale.

È possibile chiedere chiarimenti o supporto attraverso il portale #People, utilizzando il percorso #People > Assistenza > #People – Servizi amministrativi – Richieste amministrative > Conto Sociale.

Per ulteriori approfondimenti potete consultare le nostre guide CONTO SOCIALE PVR – PREMIO VARIABILE DI RISULTATO. Vi informiamo che abbiamo creato una mail dedicata infopvr@informafisac.net a cui rivolgersi per chiarimenti e consulenze personalizzate, ricorda comunque che i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovi tutti i loro riferimenti) sono a tua disposizione per ogni chiarimento.

CIRCOLO ALI – WELCARE FAMILY – I servizi attivabili gratuitamente sino a fine anno

Allo scopo di darne la più ampia diffusione, riprendiamo una comunicazione del Circolo ALI

Welcare Family è al tuo fianco!

ALI è lieta di

  • presentare i “Servizi per la Famiglia” ora coordinati da Welfare ComeTe: il più grande network nazionale di cooperative sociali storicamente impegnate a livello territoriale per la gestione dei servizi alla persona,  nato dall’unione delle tre reti cooperative italiane più importanti: Ribes, Rete ComeTe e Pronto Serenità che da anni collaborano con noi
  • offrire, in via sperimentale sino a fine anno  a tutti i Soci ordinari e ai Beneficiari familiari (Altri beneficiari esclusi) –  in considerazione delle gravi difficoltà di questo periodo – la possibilità di attivare i “Servizi per la Famiglia” in modo completamente gratuito ricevendo così un servizio di orientamento personalizzato sulla gamma dei servizi socio assistenziali ed educativi presenti sul territorio di proprio interesse.

Scopri l’offerta complessiva sulla BROCHURE – disponibile qui a lato – e come accedere al servizio attraverso il NUMERO VERDE o via E-MAIL comunicando: sempre

  • nome, cognome
  • numero tessera Socio ALI
  • un contatto telefonico diretto
  • una breve descrizione del bisogno

Il gruppo Welfare ComeTe offre una rete con:

  • oltre 100 cooperative coinvolte nel network presenti sul territorio nazionale e accreditate a livello regionale
  • oltre 50.000 operatori specializzati e con esperienza pluriennale
  • oltre 400 asili nido
  • oltre 400 strutture per anziani
  • capillarità su tutto il territorio nazionale
  • standard di qualità dei servizi erogati omogenei e certificati.

Dopo esserti avvalso del servizio ti chiediamo la cortesia di compilare il QUESTIONARIO DI GRADIMENTO  – cliccando il pulsante a destra –  per esprimere la tua valutazione sull’efficacia del servizio e darci l‘opportunità di migliorarlo.

Per conoscere tutti i dettagli dell’iniziativa cliccare qui di seguito:

WELCARE FAMILY – I servizi attivabili gratuitamente sino a fine anno

 

CIRCOLO ALI – JUNIOR CAMPUS ESTERO 2024

Allo scopo di darne la più ampia diffusione, riprendiamo una comunicazione del Circolo ALI

Presentiamo le offerte dei campi estivi per le vacanze all’estero per i figli iscritti ad ALI sino ai 25 anni compiuti. I Soci ordinari possono prenotare anche per gli amici dei figli solo dopo averli iscritti come Altri Beneficiari.

Per il 2024 – in via straordinaria – l’Associazione ha fissato il contributo di 400,00 € a sostegno delle spese per l’iscrizione ai soggiorni di studio all’estero, della durata minima di due settimane, proposti dalle società convenzionate. ll contributo è erogato nel rispetto del budget di spesa definito dal Consiglio Direttivo e delle condizioni dettagliate nel Regolamento.

Consulta la guida rapida per maggiori dettagli su modalità di prenotazione e agevolazioni riservate ai Soci.

Scopri le proposte selezionate da ALI per i tuoi figli e contatta i fornitore di tuo interesse.

NB: prossimamente saranno disponibili anche le proposte Junior Campus Italia, Junior Campus città e Campus città di libera scelta, nonché le indicazioni per accedere ai contributi previsti, fra cui quelli riservati ai ragazzi con disabilità di qualsiasi età in possesso di certificazione di gravità (ex art. 3, comma 3, della Legge n. 104/92).

Per conoscere tutti i dettagli dell’iniziativa cliccare qui di seguito:

JUNIOR CAMPUS ESTERO 2024

 

Filiale Digitale: concessione e rinnovo Part Time

L’Azienda ci ha comunicato che in fase di concessione e rinnovo dei Part Time nel perimetro di Filiale Digitale chiederà alle colleghe e ai colleghi la disponibilità ad effettuare una volta alla settimana un rientro pomeridiano o preserale, valutando ogni situazione caso per caso. Come Organizzazioni Sindacali ribadiamo che si tratta di una decisione totalmente unilaterale e non è stato firmato nessun accordo in tal senso.

Pur ricordando che il contratto di Part Time è un contratto individuale stipulato con il datore di lavoro, esprimiamo la nostra contrarietà a soluzioni che derivano da iniziative unilaterali dell’Azienda e che, come nel caso specifico, non sono risolutive, ma solo il tentativo di “coprire il sole con un dito”, oltre a snaturare la finalità stessa delle richieste di lavoro Part Time che dovrebbero consentire una conciliazione tra vita privata e la vita lavorativa e non esclusivamente le necessità aziendali di conciliazione tra tempi di lavoro e obiettivi da raggiungere.

Riteniamo come Organizzazioni Sindacali che l’unica soluzione alla difficoltà di coprire i turni della filiale digitale sia quella di aumentare l’organico e riconoscere alle colleghe e ai colleghi apposite indennità per l’orario di lavoro svolto.

Così come avviene per qualsiasi tematica di Gruppo, chiediamo coinvolgimento nella ricerca di soluzioni che ottimizzino la gestione nella Filiale Digitale, anche sulla scorta delle proposte già avanzate, e il rispetto per le colleghe e i colleghi che ci lavorano, che abbiano un contratto part time o che lavorino a tempo pieno, attenzione per i riconoscimenti che il tavolo sindacale chiede da anni.

Per una gestione che funzioni ci deve essere condivisione.

Siamo disponibili ad un incontro specifico con l’Azienda per cercare di trovare delle soluzioni ai problemi di organici nei turni serali anche con proposte concrete, senza che si debba per questo snaturare gli elementi fondamentali del contratto Part Time.

qui il documento in pdf

In arrivo le mail per la scelta se anticipare o meno i premi di fedeltà (se previsti)

Come vi avevamo preannunciato qui, l’Azienda sta inviando le mail ai colleghi già destinatari per accordi sindacali aziendali di un premio di anzianità di servizio mediante la quale è possibile:

  • prendere visione dell’offerta aziendale di liquidazione anticipata una tantum dei premi di fedeltà previsti
  • eventualmente aderire all’offerta in questione.

Per quanto ovvio, vi specifichiamo che:

  • la semplice presa visione dell’offerta non costituisce accettazione della medesima
  • per contro cliccare sul “pulsante” CLICCA PER RICEVUTA E INTEGRALE ACCETTAZIONE che si trova in fondo alla pagina in cui si è preso visione, costituisce appunto l’accettazione ad ogni effetto dell’offerta.

.

 

Società di Mutuo Soccorso (SoMS) per il personale del Gruppo Intesa Sanpaolo: un aiuto concreto in caso di bisogno

La SoMS, costituita il 22 dicembre 2023, è dedicata a tutte le persone del Gruppo e ai loro familiari con il preciso scopo di offrire un aiuto concreto nel momento del bisogno.

Diventare soci è una tutela per ognuno di noi: vuol dire solidarietà e aiuto reciproco dove ogni singolo socio e i propri familiari ricevono assistenza e supporto grazie alle quote versate dal Gruppo Intesa Sanpaolo e da tutti gli altri soci.  

La quota annuale di iscrizione è di € 5 per ciascun socio ordinario e include anche i familiari conviventi. Intesa Sanpaolo “raddoppierà” il contributo versando la somma corrispondente alle quote dei soci ordinari.

I principali aiuti della SoMS nella fase di avvio sono:

  • il supporto a soci e loro familiari in condizioni di difficoltà che non trovino coperture da altri enti welfare del Gruppo;
  • il sostegno per i figli con disabilità non autosufficienti, sviluppando le iniziative del «dopo di noi» per gli aspetti assistenziali, giuridici e economici, ma anche supportando i soci a preparare e costruire un progetto di vita per i propri figli.

Anche i familiari non conviventi del socio ordinario (ad esempio i figli) potranno richiedere l’iscrizione come soci ordinari familiari (saranno presto disponibili le specifiche modalità). Con l’iscrizione i familiari non più coperti da “Long Term Care” del Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo, potranno mantenere la copertura LTC alle stesse condizioni del FSI.

Sono inoltre in corso di definizione le modalità di iscrizione per esodati e pensionati.

Non aspettare! Conferma subito l’iscrizione alla SoMS, un aiuto importante e concreto in caso di bisogno!

Vai su #People all’indirizzo Servizi amministrativi > Richieste amministrative > Richiesta iscrizione Società di Mutuo Soccorso; oppure cliccando qui -> https://people.intesasanpaolo.com/ispeople?id=isp_servizi_hr

3 NUOVE POSIZIONI APERTE SU JOBS@ISP

Come d’uso ve ne diamo conto, su Jobs@ISP, il mercato del lavoro INTERNO di Intesa Sanpaolo, fino al 12 aprile 2024 ci sono 3 nuove opportunità aperte. Trovate una sintesi delle ricerche in corso qui di seguito con i rimandi diretti ai dettagli di ciascuna di esse.

L’Area di Governo Chief Compliance Officer e la Divisione International Subsidiary Banks stanno cercando nuovi colleghi.

JOB FAMILY AUDIT, RISK, COMPLIANCE, LEGAL

Specialist Presidi Specialistici per l’Area di Governo Chief Compliance Officer

All’interno della struttura che segue i Presidi Trasversali di Compliance, potresti seguire le tematiche normative in termini di evoluzione e applicazione sui singoli ambiti. Se ritieni di possedere capacità di elaborazione di documenti (relazioni, presentazioni, normativa interna) con uno stile preciso, chiaro ed efficace e possiedi capacità relazionali o di gestione di situazioni potenzialmente complesse, questa potrebbe essere l’occasione giusta per te! >> Vai alla posizione

JOB FAMILY BUSINESS CORPORATE

Senior Coverage Specialist per la Divisione International Subsidiary Banks

All’interno del Dipartimento Corporate & SME, supporterai la copertura del segmento PMI negli ISB, concentrandoti su clienti ad alta redditività e sulle dinamiche di mercato/portafoglio. Se hai buone capacità quantitative, interpersonali e comunicative e ti piace lavorare in un ambiente dinamico e internazionale, sviluppando le migliori pratiche, scopri come entrare a far parte della struttura SME Clients and Complex Lending. >> Vai alla posizione

 JOB FAMILY BUSINESS RETAIL

Bancassurance Senior Analyst per la Divisione International Subsidiary Banks

Nel Dipartimento ISBD Retail & Wealth Management, all’interno della Bancassurance, ti confronterai costantemente con le Banche Estere per incrementare i ricavi delle commissioni di bancassicurazione e creare sinergie. Se hai la flessibilità e l’apertura necessaria per fare nuove esperienze in un contesto internazionale, sfruttando le tue competenze analitiche e le tue forti capacità di esecuzione e consegna, scopri come entrare a far parte della Divisione International Subsidiary Banks. >> Vai alla posizione

Vuoi candidarti da app mobile?

Accedi all’App #People dal tuo smartphone aziendale o Bring Your Own Device e leggi questa news direttamente da mobile. Puoi anche esplorare la sezione Jobs@ISP e cercare la posizione che ti interessa nelle Job Family di Intesa Sanpaolo.

Per utilizzare l’App #People è necessario aver attivato StrongAuth. Se non l’hai ancora fatto, dal tuo pc >> Vai a StrongAuth

Clicca qui per scoprire di più

Visita #People-Jobs@ISP

Scopri le regole di Jobs@ISP

 

NOVITÀ BUSTA PAGA MARZO

Qui di seguito un estratto delle principali novità inserite nella busta paga di marzo. Nel ricordarvi che per tutte le questioni relative alla busta paga potete consultare la nostra Guida alla BUSTA PAGA, vi precisiamo anche che in coda alle varie voci trovate il rimando alla nostre guide specifiche, e comunque i nostri sindacalisti sul territorio (qui trovate tutti i loro riferimenti) sono a vostra disposizione per ogni chiarimento. 

 

 

Aree Professionali e Quadri Direttivi con CCNL Credito

 

1. Esonero contributivo per le lavoratrici madri

Come previsto dalla Legge di Bilancio 2024 nel cedolino di marzo 2024 si è provveduto ad applicare l’esonero della quota dei contributi previdenziali dovuta dalle lavoratrici madri con contratto a tempo indeterminato, con almeno due figli il cui minore ha meno di 10 anni (9 anni e 364 giorni), o con almeno tre figli il cui minore ha meno di 18 anni (17 anni e 364 giorni).

L’agevolazione viene riconosciuta fino ad un massimo di € 3.000 all’anno (€ 250 mensili) ed è limitata al 2024, per le madri con almeno due figli, e al periodo 2024-2026, per le madri con almeno tre figli.

Il diritto decorre dal 1° gennaio 2024 o, se successiva, dalla nascita del secondo figlio per il solo anno 2024 o dalla nascita del terzo figlio per gli anni 2024, 2025 e 2026. Il diritto cessa il mese successivo al compimento dei 10 o 18 anni del figlio più piccolo. La riduzione contributiva trova applicazione anche in favore delle lavoratrici che, nell’ambito del proprio nucleo familiare, abbiano bambini in adozione o in affidamento.

L’applicazione di tale agevolazione è alternativa e di maggior favore rispetto alla riduzione contributiva del 6% o 7%, prevista dalla Legge di Bilancio 2024 per le retribuzioni mensili che non superino rispettivamente € 2.692 o € 1.923 nel corso dell’anno 2024.

In cedolino:

  • voce 7S20 Contr.Madri 2 figli: importo accreditato contributi previdenziali;
  • voce 7S30 Contr.Madri 3 figli: importo accreditato contributi previdenziali;
  • voce 7S2C CPDEL Madri 2 figli: importo accreditato contributi previdenziali;
  • voce 7S3C CPDEL Madri 3 figli: importo accreditato contributi previdenziali.

Gli eventuali arretrati per i mesi di gennaio/febbraio 2024 saranno erogati entro la mensilità di maggio.

Vi ricordiamo che per approfondire le questioni relative alla Maternità e alla Paternità potete consultare la nostra Guida MATERNITA’, PATERNITA’, ADOZIONE e AFFIDAMENTO.

2. Autocertificazione innalzamento soglia Fringe Benefit 2.000 euro

In virtù delle previsioni dell’art. 1 commi 16-17 della Legge 213/2023 per l’anno 2024 i fringe benefits non concorrono a formare reddito entro il limite complessivo di € 1.000 (Rif. news del 1/3/2024).

Il già menzionato limite è aumentato ad € 2.000 per i lavoratori dipendenti con figli, compresi i figli nati fuori dal matrimonio riconosciuti, adottivi o affidati, fiscalmente a carico (ex art. 12, comma 2, TUIR).

Per fruire di questo innalzamento è necessario dichiarare al datore di lavoro la presenza di figli fiscalmente a carico, compresi i figli nati fuori dal matrimonio e riconosciuti, i figli adottivi o affidati, indipendentemente dall’età e dalla circostanza che convivano o meno con i genitori.

Su #People > Servizi Amministrativi > Richieste Amministrative è stato inserito il nuovo box

Autocertificazione Richiesta Soglia Fringe Benefits 2.000 euro”.

L’Autocertificazione dovrà essere inviata entro il 30/11/2024 per ottenere l’innalzamento della soglia fringe benefit a € 2.000 nel corso dell’anno e, comunque, in tempo utile per il conguaglio nel cedolino di dicembre 2024. Eventuali dichiarazioni successive, inviate entro e non oltre il 31/12/2024, saranno oggetto di conguaglio nel mese di gennaio 2025.

La gestione in cedolino della voce 9SF2 – Attiv. Soglia Fringe 2000€ avverrà sempre a mese differito, ovvero ad esempio i dipendenti che hanno già presentato l’autodichiarazione entro marzo troveranno la voce nel cedolino di aprile 2024, e così via.

3. Erogazione delle Borse di studio ai figli dei dipendenti

Di seguito ti forniamo un’evidenza delle tempistiche di pagamento delle provvidenze sulla base dello stato pratica, che puoi consultare dal riepilogo richieste accedendo a #People > Servizi Amministrativi > Richieste:

  • in stato PAGATA: è erogata con il corrente cedolino di marzo;
  • in stato APPROVATA: sarà erogata con il cedolino di aprile;
  • in stato IN VERIFICA: necessita di approfondimenti da parte dei Servizi Amministrativi del Personale, in tal caso ti invitiamo ad attendere un nostro riscontro;
  • in stato SOSPESA: necessita della trasmissione di nuova documentazione o della comunicazione dei dati che ti sono stati richiesti;
  • in stato INVIATA: verrà sottoposta a nuova verifica il cui esito ti sarà

In presenza dei requisiti il diritto non decade e il contributo verrà regolarmente riconosciuto con i prossimi cedolini.

Per approfondire le questioni relative agli assegni di studio potete consultare la Guida Assegni di Studio

4. Acconto addizionale comunale 2024

Come previsto dalla vigente normativa fiscale, è stata calcolata l’addizionale comunale in acconto per l’anno in corso, sulla base dell’imponibile fiscale dell’anno 2023, che verrà trattenuta in 9 rate a partire dal cedolino di marzo 2024.

5. Fondo Pensione Gruppo ISP: coperture premorienza e/o invalidità permanente a carico dell’azienda

Come previsto dall’Accordo di Armonizzazione delle Prestazioni Accessorie connesse alla Previdenza Complementare del Gruppo ISP dell’11/10/2018 e dall’Accordo del 15/02/2023 per gli iscritti al fondo ex-BRE, si è provveduto all’erogazione del contributo datoriale 2024 utile a garantire alla platea di riferimento i trattamenti previsti, visibile sul cedolino con le seguenti voci:

  • 4ZW1 “Contr. Pol. Prem”, per gli iscritti a fondi a contribuzione definita;
  • 4ZW2 “Contr. Pol. Prem”, per gli iscritti a fondi a prestazione definita. 

Per approfondire le questioni relative al Fondo Pensione e relative coperture potete consultare la Guida Previdenza Complementare.

6. Modello 730/2024

I colleghi interessati da fusioni e incorporazioni societarie intervenute nel corso dell’anno 2023 che presentano il 730 tramite CAF, professionisti abilitati o autonomamente tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate sono invitati a prestare particolare attenzione all’indicazione del corretto sostituto d’imposta che effettuerà le operazioni di liquidazione delle dichiarazioni che coincide con il datore di lavoro alla data di presentazione della dichiarazione dei redditi.

In caso di errata indicazione l’Agenzia delle Entrate potrebbe avere difficoltà a far pervenire i risultati contabili delle dichiarazioni e, in tal caso, si dovrà procedere all’elaborazione di un modello integrativo per cambio sostituto che verrebbe regolato sugli stipendi successivi a quello di luglio.

7. Conto Welfare UBI

Con voce 2CWU – Cont. Welfare UBI a Soc. (figurativa), viene indicato ai colleghi di provenienza dall’ex Gruppo UBI, destinatari del “Conto Welfare UBI”, il relativo importo per il suo utilizzo welfare (versamento di contribuzione aggiuntiva alla propria posizione di previdenza complementare o Conto Sociale).

8. Conto Sociale familiari non autosufficienti

Nel cedolino di marzo sono in liquidazione con voce 16RS DISABILITA’ RIMBORSO SPESE, le somme relative alle richieste di rimborso spese sostenute per servizi di assistenza a favore di familiari conviventi con disabilità in situazione di gravità e in possesso di certificazione medica di non autosufficienza (c.d. Conto sociale familiari non autosufficienti).

 

Aree Professionali e Quadri Direttivi con CCNL Assicurativo

 

1. Esonero contributivo per le lavoratrici madri

Come previsto dalla Legge di Bilancio 2024 nel cedolino di marzo 2024 si è provveduto ad applicare l’esonero della quota dei contributi previdenziali dovuta dalle lavoratrici madri con contratto a tempo indeterminato, con almeno due figli il cui minore ha meno di 10 anni (9 anni e 364 giorni), o con almeno tre figli il cui minore ha meno di 18 anni (17 anni e 364 giorni).

L’agevolazione viene riconosciuta fino ad un massimo di € 3.000 all’anno (€ 250 mensili) ed è limitata al 2024, per le madri con almeno due figli, e al periodo 2024-2026, per le madri con almeno tre figli.

Il diritto decorre dal 1° gennaio 2024 o, se successiva, dalla nascita del secondo figlio per il solo anno 2024 o dalla nascita del terzo figlio per gli anni 2024, 2025 e 2026. Il diritto cessa il mese successivo al compimento dei 10 o 18 anni del figlio più piccolo. La riduzione contributiva trova applicazione anche in favore delle lavoratrici che, nell’ambito del proprio nucleo familiare, abbiano bambini in adozione o in affidamento.

L’applicazione di tale agevolazione è alternativa e di maggior favore rispetto alla riduzione contributiva del 6% o 7%, prevista dalla Legge di Bilancio 2024 per le retribuzioni mensili che non superino rispettivamente € 2.692 o € 1.923 nel corso dell’anno 2024.

In cedolino:

  • voce 7S20 Contr.Madri 2 figli: importo accreditato contributi previdenziali;
  • voce 7S30 Contr.Madri 3 figli: importo accreditato contributi previdenziali.

Gli eventuali arretrati competenti per i mesi di gennaio/febbraio 2024 saranno erogati entro la mensilità di maggio.

Vi ricordiamo che per approfondire le questioni relative alla Maternità e alla Paternità potete consultare la nostra Guida MATERNITA’, PATERNITA’, ADOZIONE e AFFIDAMENTO.

2. Autocertificazione innalzamento soglia Fringe Benefit 2.000 euro

In virtù delle previsioni dell’art. 1 commi 16-17 della Legge 213/2023 per l’anno 2024 i fringe benefits non concorrono a formare reddito entro il limite complessivo di € 1.000 (Rif. news del 1/3/2024).

Il già menzionato limite è aumentato ad 2.000 per i lavoratori dipendenti con figli, compresi i figli nati fuori dal matrimonio riconosciuti, adottivi o affidati, fiscalmente a carico (ex art. 12, comma 2, TUIR).

Per fruire di questo innalzamento è necessario dichiarare al datore di lavoro la presenza di figli fiscalmente a carico, compresi i figli nati fuori dal matrimonio e riconosciuti, i figli adottivi o affidati, indipendentemente dall’età e dalla circostanza che convivano o meno con i genitori.

Su #People > Servizi Amministrativi > Richieste Amministrative è stato inserito il nuovo box

Autocertificazione Richiesta Soglia Fringe Benefits 2.000 euro”.

L’Autocertificazione dovrà essere inviata entro il 30/11/2024 per ottenere l’innalzamento della soglia fringe benefit a € 2.000 nel corso dell’anno e, comunque, in tempo utile per il conguaglio nel cedolino di dicembre 2024. Eventuali dichiarazioni successive, inviate entro e non oltre il 31/12/2024, saranno oggetto di conguaglio nel mese di gennaio 2025.

La gestione in cedolino della voce 9SF2 Attiv. Soglia Fringe 2000€ avverrà sempre a mese differito, ovvero ad esempio i dipendenti che hanno già presentato l’autodichiarazione entro marzo troveranno la voce nel cedolino di aprile 2024, e così via.

3. Erogazione delle Borse di studio ai figli dei dipendenti

Di seguito ti forniamo un’evidenza delle tempistiche di pagamento delle provvidenze sulla base dello stato pratica, che puoi consultare dal riepilogo richieste accedendo a #People > Servizi Amministrativi > Richieste:

  • in stato PAGATA: è erogata con il corrente cedolino di marzo;
  • in stato APPROVATA: sarà erogata con il cedolino di aprile;
  • in stato IN VERIFICA: necessita di approfondimenti da parte dei Servizi Amministrativi del Personale, in tal caso ti invitiamo ad attendere un nostro riscontro;
  • in stato SOSPESA: necessita della trasmissione di nuova documentazione o della comunicazione dei dati che ti sono stati richiesti;
  • in stato INVIATA: verrà sottoposta a nuova verifica il cui esito ti sarà

In presenza dei requisiti il diritto non decade e il contributo verrà regolarmente riconosciuto con i prossimi cedolini.

Per approfondire le questioni relative agli assegni di studio potete consultare la Guida Assegni di Studio.

4. Acconto addizionale comunale 2024

Come previsto dalla vigente normativa fiscale, è stata calcolata l’addizionale comunale in acconto per l’anno in corso, sulla base dell’imponibile fiscale dell’anno 2023, che verrà trattenuta in 9 rate a partire dal cedolino di marzo 2024.

5. Modello 730/2024

I colleghi interessati da fusioni e incorporazioni societarie intervenute nel corso dell’anno 2023 che presentano il 730 tramite CAF, professionisti abilitati o autonomamente tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate sono invitati a prestare particolare attenzione all’indicazione del corretto sostituto d’imposta che effettuerà le operazioni di liquidazione delle dichiarazioni che coincide con il datore di lavoro alla data di presentazione della dichiarazione dei redditi.

In caso di errata indicazione l’Agenzia delle Entrate potrebbe avere difficoltà a far pervenire i risultati contabili delle dichiarazioni e, in tal caso, si dovrà procedere all’elaborazione di un modello integrativo per cambio sostituto che verrebbe regolato sugli stipendi successivi a quello di luglio.

6. Conto Welfare UBI

Con voce 2CWU – Cont. Welfare UBI a Soc. (figurativa), viene indicato ai colleghi di provenienza dall’ex Gruppo UBI, destinatari del “Conto Welfare UBI”, il relativo importo per il suo utilizzo welfare (versamento di contribuzione aggiuntiva alla propria posizione di previdenza complementare o Conto Sociale).

 

 

È DISPONIBILE LA NUOVA APP INSALUTE SERVIZI

Il Fondo a portata di mano

Con l’App InSalute Servizi è possibile inserire domande di rimborso o richiedere prestazioni sanitarie in convenzione dal proprio smartphone.

Per l’accesso all’App InSalute Servizi è necessario inserire credenziali diverse da quelle che si utilizzano per accedere all’Area Iscritto.

Prima di tutto, occorre scaricare sul telefono l’App InSalute Servizi o se già scaricata, effettuare l’aggiornamento dell’App.

Una volta aggiornata l’App, l’accesso può avvenire con le seguenti modalità:

  • se si utilizza l’App Intesa Sanpaolo Mobile o Alfabeto Banking Fideuram, per accedere al proprio conto corrente, sullo stesso telefono, è possibile autenticarsi nell’App InSalute Servizi utilizzando le stesse credenziali (PIN/FaceID/TouchID) che si utilizzano per accedere all’App bancaria. Per accedere con questa modalità selezionare il pulsante “Accedi con Intesa Sanpaolo” o “Accedi con Fideuram”
  • se non si è cliente Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Private Banking o Fideuram o non si utilizza l’App Intesa Sanpaolo Mobile o Alfabeto Banking Fideuram, è possibile richiedere apposite credenziali a doppio fattore di autenticazione che serviranno esclusivamente per accedere all’App InSalute Servizi. In questo caso, selezionare il pulsante “Accedi con InSalute Servizi”.

 

Per l’utilizzo della nuova App è stato predisposto un video tutorial:

LOGIN: Come accedere da sito e da App   

https://www.fondosanitariointegrativogruppointesasanpaolo.it/Portale_FSI/Public/Carousel_05

In allegato è disponibile la guida operativa “Le modalitè di accesso” che spiega come accedere all’App InSalute Servizi

L’accesso ai servizi sanitari è possibile sia tramite il portale web del Fondo – sezione “Gestione Pratiche da 1.1.2024” che da App; per tutte le altre funzioni (consultazione pratiche ante 2024, consultazione contributi, situazioni coperture LTC attive e variazioni nucleo familiare) l’accesso è possibile solo dalla propria Area Iscritto da portale web del Fondo.

Allegati

APP: Le modalità di accesso

INCONTRO CON MAURO MICILLO, DIVISIONE IMI CIB

Si è svolto ieri l’incontro con il responsabile della Divisione Imi Corporate Investment Banking, Mauro Micillo.

La clientela seguita dalla Divisione è formata da circa 1.500 Financial Institution (di cui il 78% internazionali) e circa 2.400 Corporate and Public (di cui il 55% internazionali). E’ presente in 25 Paesi stranieri, con una particolare rilevanza di Regno Unito e Stati Uniti d’America.

La Divisione, nel 2023, ha registrato un utile netto di circa 1 miliardo e mezzo.

In IMI CIB lavorano circa 3.400 colleghi, di cui oltre 1.000 all’estero. Il 40% è rappresentato da personale femminile (nel settore “CIB” la media di personale femminile è di circa il 30%). Nel 2023, su 216 assunzioni avvenute, sono entrate nella divisione 109 colleghe.

Si sono registrati, sempre lo scorso anno, 81 ingressi da altre Divisioni del Gruppo per contro le uscite sono state solo 60.

La Divisione si confronta a livello internazionale con le più grandi Banche europee ed è impegnata significativamente sul fronte della sostenibilità (ESG) e dell’innovazione anche con l’utilizzo dell’intelligenza artificiale che, da quanto ci ha rappresentato il Responsabile della Divisione, costituirà un valido strumento di sostegno senza però sostituire l’uomo nelle attività di supporto e consulenza.

Ci è stato rappresentato il percorso “IMI CIB Next Generation Executive Program” in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano, un programma dedicato allo sviluppo delle competenze destinato ai giovani talenti della Divisione che alterna docenze esterne a docenze interne tenute dai colleghi più esperti.

Come parte sindacale:

  • mostriamo apprezzamento per l’impegno della Divisione nelle assunzioni mirate a equilibrare la diversità di genere e auspichiamo che si prosegua in questa direzione;
  • abbiamo chiesto di valorizzare ancor più le ampie competenze professionali delle nostre colleghe e dei nostri colleghi, auspicando una sempre maggiore mobilità infragruppo;
  • abbiamo chiesto che le iniziative di alta formazione coinvolgano la platea più ampia e trasversale possibile tra i colleghi e le colleghe anche in ottica di valorizzazione e crescita professionale.

Alla nostra richiesta dei programmi che ha la Divisione rispetto al PNRR e al ruolo sociale che la prima Banca del Paese può ricoprire per contribuire al rilancio dell’economia, Micillo ha confermato l’impegno a supportare la messa a terra del PNRR sia con la realizzazione di operazioni di finanza strutturata che di servizi advisory a sostegno di progetti che aiutino la ripresa economica.

L’incontro è stato importante e ha evidenziato la grande professionalità della Divisione IMI & Corporate Investment Banking che si posiziona al livello dei maggiori gruppi internazionali del settore, raggiungendo in alcuni campi il primato assoluto nonostante il difficile scenario internazionale, che ha costretto il Gruppo ad uscire da importanti fette di mercato con conseguente riduzione dell’organico.

In un ambito così competitivo e specialistico ribadiamo l’importanza di una formazione costante e di qualità, oltre che la necessità di una corretta valorizzazione delle colleghe e dei colleghi sia all’interno della Divisione che all’interno di tutto il Gruppo.

qui il documento in pdf

X