image_pdfimage_print

cv110228 Tutti i lavoratori sono consapevoli dell‘impatto che la crisi economica esercita anche sui bilanci delle aziende di credito. Tali criticità, peraltro comuni all‘intero sistema creditizio, trovano origine dalle condizioni oggettive del mercato e sono totalmente indipendenti dall‘impegno e dalla produttività che tutto il personale ha continuato a garantire durante il corso di questa lunga crisi.
Dato il contesto, quindi, si può comprendere la necessità di dare impulso, da parte delle strutture aziendali, all‘attività di vendita di prodotti e servizi, finalizzata ad un recupero, almeno parziale, dei margini di redditività. A tal fine sarà decisiva la qualità e i costi dei prodotti offerti e la formazione di tutto il personale. 
Ciò che non può essere né compreso, né accettato, è la forte ripresa di comportamenti assurdi e vessatori che, oltre ledere la dignità dei collaboratori, rappresentano un insulto all‘intelligenza e gettano discredito non solo su chi li pratica ma anche sull‘azienda, se li avvalla e li accetta.
Click qui per i dettagli

X