image_pdfimage_print

Intesa Sanpaolo, ancora una volta, si sta distinguendo per il suo comportamento in aperta violazione dei principi generali e delle regole di condotta del Codice Etico di Gruppo, le cui procedure, se non eluse, dovrebbero salvaguardare la dignità personale e la corretta operatività dei lavoratori.

Quotidianamente ci giungono segnalazioni di pressioni asfissianti, atteggiamenti arbitrari, comportamenti vessatori che hanno raggiunto livelli inaccettabili e che sembrano frutto di una strategia che fa del potere e del suo esercizio un mezzo per assoggettare e discriminare, con il ricatto costante del raggiungimento del budget e delle note di qualifica.

Le OO.SS. non possono ignorare il crescente disagio che ne deriva e credono che sarà necessario chiarire all’Azienda che i risultati e i numeri non si fanno calpestando i diritti e la dignità dei colleghi.

Clicca qui per leggere la versione completa del comunicato unitario

X