image_pdfimage_print

Nei giorni scorsi è stato approvato il Bilancio 2019 del Fondo Pensione del Gruppo ISP. In questa occasione i nostri Consiglieri di Amministrazione Stefano Casati e Laura Sostegni hanno redatto una ricca relazione sull’attività svolta dal Fondo nel 2019 e sugli impegni e prospettive per il 2020. Qui di seguito vi riportiamo una breve estratto su alcuni temi particolarmente rilevanti, rimandavi alla lettura della Relazione completa dei nostri Consiglieri che approfondisce e sviluppa questi e altri temi.

Maggiore fruibilità e nuove funzionalità dei canali di comunicazione con gli aderenti
Il Fondo, anticipando le nuove disposizioni dell’Autorità di vigilanza in materia di trasparenza, ha implementato la fruibilità e le funzioni del proprio sito, consentendo l’accesso a tutta la documentazione ufficiale, alla modulistica, alle news, alle schede relative ai valori quota e ai rendimenti dei comparti, nonché alle FAQ e alle guide tecniche. Inoltre, l’area riservata del sito permette agli iscritti e alle iscritte di gestire in autonomia i propri dati anagrafici, designare i beneficiari della prestazione, avere il dettaglio della propria posizione, consultare la documentazione personale (prospetti di liquidazione, certificazione unica, comunicazioni periodiche, ecc…), comunicare i contributi non dedotti e conferire al Fondo il premio di risultato. In linea con i più recenti orientamenti della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione, la medesima area riservata del sito consente anche agli interessati di istruire online lo switch della posizione e della contribuzione futura (nel 2019 sono stati effettuati n. 2.548 switch per un totale di 185 milioni di €), aderire alle polizze accessorie, richiedere online l’anticipazione per ulteriori esigenze ed effettuare simulazioni delle prestazioni con la relativa fiscalità (nel 2018/2019 ne sono state effettuate oltre 14.700).

Gli investimenti sostenibili
Portando a termine un percorso già avviato da tempo, il Consiglio di Amministrazione ha istituito un nuovo comparto, denominato Futuro Sostenibile, destinato ad investimenti socialmente responsabili, dedicato alle tematiche di natura ambientale, sociale e di Governance (ESG), con particolare attenzione al tema del cambiamento climatico. Il comparto prevede una gestione diretta, tramite l’investimento in quattro fondi UCITS con Asset Allocation in Euro Corporate Bond e azioni Area Euro e globali.

Andamento finanziario
L’anno 2019 ha registrato performance molto positive, tanto sui mercati obbligazionari quanto su quelli azionari, con livelli di volatilità mediamente contenuti. Tutte le asset class sono progredite, con l’unica eccezione del Monetario Euro, su cui hanno pesato i rendimenti negativi dei titoli governativi europei a breve termine.

Purtroppo, l’anno in corso, pur se iniziato sotto i migliori auspici, è segnato dalla diffusione della pandemia da Covid-19 Questi eventi, quindi, determinano un grado di aleatorietà straordinariamente elevato sulle prospettive di breve periodo, ma possiamo rilevare che, pur in un contesto generale negativo e con fortissime turbolenze, la complessiva struttura del Fondo sta rivelandosi resiliente, e possiamo affermare che, ai valori odierni, il risultato dei comparti finanziari, pur se negativo, è ancora sostanzialmente migliore rispetto al benchmark di riferimento di ogni singolo comparto.

.

X