image_pdfimage_print

L’Accordo sottoscritto dalle Organizzazioni sindacali di Gruppo in data 6 marzo consente l’applicazione della tassazione agevolata su premi di risultato e in alternativa la possibilità di destinare il PVR  2022 a “Conto Sociale”.

Fino all’11 aprile è disponibile la procedura per destinare Premio Variabile Risultato 2022 al Conto Sociale, che consente di beneficiare della totale esenzione contributiva e fiscale.

Il Conto Sociale è opzionabile solo dai colleghi con un reddito da lavoro dipendente nel 2022 non superiore ad euro 80.000 lordi ed entro un importo massimo di 3.000 euro e consente di:

  1. richiedere il rimborso di spese sostenute per figli e/o per familiari anziani o non autosufficienti e per l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico;
  2. effettuare versamenti nel proprio Fondo di Previdenza Complementare;
  3. accedere a beni e servizi presenti in una piattaforma welfare, sia per l’utilizzo dei voucher entro il la soglia fringe benefit attuale (€ 258,23), sia per altri servizi di welfare nei limiti della capienza individuale.

La scelta si effettua in #People > Servizi Ammnistrativi > Richieste amministrative > Conto Sociale – Destinazione importi (PVR, PAV e Premio Sociale)

CONSULTA LA GUIDA CONTO SOCIALE PER GLI APPROFONDIMENTI 

Nel caso in cui non venisse effettuata la scelta entro l’11 aprile 2023, il PVR sarà liquidato in busta paga nel mese di maggio.

Nel caso di liquidazione cash, come previsto dalla Legge di Bilancio 2023, la tassazione agevolata quest’anno sarà del 5% e i requisiti per esserne beneficiari sono gli stessi previsti per il conto sociale.

CONSULTA LA GUIDA PVR PER GLI APPROFONDIMENTI

 

X