image_pdfimage_print

analisi accordoIl Protocollo Occupazione e Produttività firmato nel Gruppo Intesa Sanpaolo lo scorso 19 ottobre completa il percorso per gestire le ricadute del Piano d’Impresa aziendale.
Il confronto è partito da una situazione di grande distanza tra le parti, con provocatorie e inaccettabili richieste aziendali di contenimento dei costi e, soprattutto, con il gravissimo attacco alle tutele occupazionali con il licenziamento di apprendisti. L’obiettivo della trattativa è stato quello di dare garanzie occupazionali e definire un impianto economico e normativo per i lavoratori del Gruppo, senza il quale permarrebbe solo la discrezionalità aziendale.
L’accordo sottoscritto dà importanti garanzie per l’occupazione giovanile, ripristina un impianto complessivo di tutele economiche e normative per i lavoratori del Gruppo, limitando il contenimento dei costi con misure temporanee, respingendo le pesantissime pretese aziendali.

Vi forniamo una prima analisi tecnica dei contenuti dell’accordo, raggruppandoli in tre capitoli (Occupazione, Contenimento costi, Contrattazione di gruppo) e in vari sottocapitoli specifici.

*

X