image_pdfimage_print

 

In data 10 febbraio u.s. si è svolto il previsto incontro trimestrale con l’azienda, nel cui
ambito era anche calendarizzata una verifica delle questioni poste, dai lavoratori del Nuovo
Polo di Torino nell’assemblea a dicembre, dai lavoratori della Contact Unit nella recente
assemblea di gennaio.
Costituzione Hub Torino: di seguito riportiamo le principali novità in merito riferite,
personalmente, dal responsabile dell’Hub Torino, intervenuto alla riunione:
- le lavorazioni svolte a Torino saranno estero specialistico, tesorerie, CEM ed altre
attività Italia oltre la sezione Italia corporate.
- il processo d’informatizzazione delle Tesorerie avanza, sebbene più lentamente del
previsto, lasciando inalterato l’obiettivo di spostare l’impegno dei colleghi, dalla
prevalente imputazione dati ad una sempre maggiore gestione enti.
- la scansione temporale prevista avrà, come primo step, il mese di agosto per la
definizione univoca delle procedure in tutti gli hub, quindi, quale secondo step, il
mese di dicembre, per la messa a regime di piena operatività.
- per quanto attiene alla formazione, è in corso una mappatura delle esigenze
formative che sarà erogata, non solo tramite affiancamenti, ma con corsi in aula
- per il monitoraggio dell’operatività, nei nuclei lavoro della DOR, l’ azienda ha
comunicato la sua intenzione di installare un “visual board” per ciascun
nucleo operativo, sul quale saranno resi noti gli andamenti delle lavorazioni
portate a termine e dei relativi previsionali
- a fronte di picchi di lavorazione, sarà eseguito un bilanciamento dei carichi in prima
battuta tra le piazze del medesimo hub – ed in seconda battuta – anche tra quelle,
degli altri hub, dedicate alle medesime lavorazioni.
- il 23 aprile, data definitiva (dopo una lunga serie di proroghe), per il passaggio del
Centro Domus nell’ambito CEM, è stata ribadita come non ulteriormente rinviabile
- pertanto è stato chiarito, in modo diretto ed inequivoco, il distacco dei lavoratori
coinvolti prenderà avvio dalla suddetta data per terminare (almeno in una prima
fase) il 31 dicembre 2012.
- l’azienda ha voluto infine specificare che “l’obiettivo del distacco è di pervenire alla
cessione dei contratti individuali per mantenere l’unicità della struttura”
come OO.SS. abbiamo invece tenuto a ribadire, che la scelta rimane,
come ben noto, totalmente volontaria in capo a ciascun collega.

 

15-02-12 Trimestrale ISGS e Direzione Centrale – Risposte su Nuovo Polo e Contact Unit

X